Lunedì, 22 Luglio 2024
CRONACA

Morta la mamma di "Fatima", l'italiana che combatte per l'Isis

La donna è morta la scorsa notte all'ospedale di Vigevano. Proprio ieri aveva saputo della sua scarcerazione, mentre si trovava ricoverata da qualche giorno in ospedale

ROMA - Arrestata insieme al marito lo scorso primo luglio in un'indagine del pool antiterrorismo di Milano, aveva saputo proprio ieri della sua scarcerazione da parte del gip, mentre si trovava ricoverata da qualche giorno in ospedale a seguito di un intervento chirurgico.

Assunta Buonfiglio, madre della presunta jihadista italiana Maria Giulia 'Fatima' Sergio, non ha fatto in tempo a rientrare a casa: è morta la scorsa notte all'ospedale di Vigevano, in provincia di Pavia, per le complicazioni relative a un intervento chirurgico all'addome, che sembrava in un primo momento avere avuto esito positivo.

La donna si era convertita all'Islam dopo essere stata convinta dalle due figlie - Maria Giulia, ora nelle fila dell''Isis, e Marianna, ancora detenuta dopo essere stata arrestata insieme ai genitori alla vigilia della partenza per la Siria e il Califfato - e dopo una prima istanza respinta aveva ottenuto i domiciliari insieme al marito Sergio Sergio. Ora il drammatico epilogo. (da MilanoToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morta la mamma di "Fatima", l'italiana che combatte per l'Isis
Today è in caricamento