Lunedì, 12 Aprile 2021
Palermo

È morta Rita Borsellino, sorella di Paolo e simbolo della lotta alla mafia

Si è spenta dopo una lunga malattia, aveva 73 anni

Rita Borsellino durante la seconda giornata della 25/a Edizione della Fiera Internazionale del Libro al Lingotto,Torino,11 maggio 2012. ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO

Dopo una lunga malattia, è morta Rita Borsellino. La sorella del giudice Paolo aveva 73 anni. Sposata dal 1969, aveva tre figli. Dopo l'uccisione del fratello era diventata testimone della lotta alle criminalità organizzate.

"Con grande dolore rendiamo noto che Rita Borsellino, presidente di questa associazione, è tornata alla casa del Padre - hanno annunciato nel pomeriggio i componenti del Centro studi Paolo Borsellino, che "abbracciano i figli e le nipoti". Proprio lo scorso febbraio era morto il marito, Renato Fiore.

Via D'Amelio, la strage 26 anni fa: Palermo ricorda Borsellino e gli agenti della scorta

Simbolo della lotta contro la mafia

Nel 1995 Rita Borsellino era diventata vicepresidente di Libera, associazione anti-mafia fondata da don Luigi Ciotti, di cui era stata nominata presidente onoraria nel 2005. Carica che aveva ricoperto fino a quando, nell'inverno dello stesso anno, si era candidata senza successo alla presidenza della Regione Siciliana. Nel 2012 si era candidata anche a sindaco di Palermo, perdendo di misura le elezioni primarie del centrosinistra (in quell'occasione si impose il giovane Ferrandelli). Rita Borsellino era appoggiata da una parte del Partito Democratico, da Sinistra Ecologia Libertà, dalla Federazione della Sinistra, dai Verdi e dall'Italia dei Valori.

Negli ultimi anni, nonostante la malattia, non aveva "perso la voce", partecipando a varie manifestazioni pubbliche, per chiedere “non una verità, ma la verità”. La notizia su PalermoToday

Mattarella: "Grande tristezza"

"Ho appreso con grande tristezza la notizia della scomparsa di Rita Borsellino, alla quale mi legavano sentimenti di vera amicizia e di condivisione. Con coraggio e determinazione, ha raccolto l'insegnamento del fratello Paolo, diventando testimone autorevole e autentica dell'antimafia e punto di riferimento per legalità e impegno per migliaia di giovani. Ai suoi familiari esprimo la mia vicinanza e la più grande solidarietà". Lo ha dichiarato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dopo aver appreso della scomparsa di Rita Borsellino.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morta Rita Borsellino, sorella di Paolo e simbolo della lotta alla mafia

Today è in caricamento