Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca Lucca

Omissione di soccorso: pena severa per la morte del fratello di Panariello

Il fratello del comico morì nel 2011 sulla Terrazza della Repubblica a Viareggio, dopo un malore al termine di una serata trascorsa in compagnia di tre amici

Stefano Simoncini, 38enne di Pietrasanta (Lucca), è stato condannato in primo grado alla pena di un anno e sei mesi di reclusione per il reato di omissione di soccorso nei confronti di Franco Panariello, fratello del popolare attore e showman Giorgio deceduto il 27 dicembre 2011 a Viareggio in un'aiuola sulla Terrazza della Repubblica.

Secondo l'accusa, Simoncini, in compagnia di altre persone - che hanno patteggiato in precedenza 6 e 8 mesi - avrebbe lasciato agonizzante Panariello colpito da un malore. L'uomo è stato condannato inoltre a rifondere le spese legali in favore della parte offesa, la famiglia del fratello del comico Giorgio Panariello, con 3.500 euro.

La parte civile, assistita dall'avvocato Cristiano Baroni, ha preannunciato che le somme liquidate a titolo di risarcimento danni verranno devolute in beneficienza alla comunità Exodus di Don Mazzi ed anche al Movimento Qualità per la Vita.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omissione di soccorso: pena severa per la morte del fratello di Panariello

Today è in caricamento