rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Brindisi

Selena, la migliore amica di Melissa: "Ho visto la morte in faccia"

La 16enne compagna di classe della vittima racconta dal letto d'ospedale: "Non voglio più andare a scuola"

"Melissa, Melissa, aiutatela". Le prime parole di Selena, con ancora i vestiti in fiamme, erano tutte per la sua migliore amica. Con lei condivideva tutto, dagli studi, all'adolescenza, ai sogni. Insieme sognavano di diventare assistenti sociali. Insieme hanno rischiato di andar via da questo mondo. Lei, Selena, ce l'ha fatta e racconta dal suo letto: "Ho visto la morte in faccia, non voglio più andare a scuola".

Sua madre, che con gli amici si alterna al suo capezzale, racconta: "Non si può vivere più - dice la donna - uno manda un figlio a scuola e poi... Mia figlia mi ha raccontato - dice ancora la donna - che era scesa dal pullman e dovevano entrare a scuola, improvvisamente si è sentita spingere e ha pensato che una macchina l'avesse investita, poi si è vista a terra. Si è alzata e ha visto le sue amiche sull'asfalto, ustionate, tutte nere e non le ha toccate". "E' entrata a scuola e si è accorta - dice ancora la donna - che il suo pantalone bruciava e si è buttata l'acqua addosso ovunque". "E ora? - si chiede la mamma di Selena - ora Melissa non c'é più, ieri era a casa mia e ora non c'é più. Peccato per quella piccina, figlia unica era, e come la tenevano quei genitori, come una principessa".

L'attentato di Brindisi | foto Tmnews/Infophoto

Attentato Brindisi | foto A.Quarta/lecceprima.it

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Selena, la migliore amica di Melissa: "Ho visto la morte in faccia"

Today è in caricamento