Martedì, 22 Giugno 2021
CRONACA

Più vittime negli incidenti stradali: "Fatale l'uso dei cellulari"

I dati in aumento nel report della Polizia. Inversione di tendenza rispetto a un trend di bilanci positivi: 972 vittime solo nei primi sette mesi del 2015. Fatali, oltre ad alcol e velocità, anche le distrazioni al cellulare. I centri urbani sono i più colpiti dall'aumento dell'incidentalità

(foto di repertorio - Infophoto)

ROMA - Un bagno di sangue, con numeri da bollettino di guerra. Torna a salire il numero delle vittime della strada. Dopo anni in cui il trend è stato in costante diminuzione, la situazione si è invertita e gli incidenti mortali hanno registrato un notevole aumento sulle strade italiane. Nei primi sette mesi dell'anno i morti sono stati 972, venti in più dello stesso periodo dello scorso anno. Nel mese di luglio, poi, le vittime tra i motociclisti sono aumentate del 70% e tra i pedoni dell'80%.

I dati sono riportati nel "Primo piano" della rivista Poliziamoderna, realizzato in collaborazione con la Polizia stradale e basato sui dati rilevati da polizia e carabinieri. Si nota un'inversione di tendenza rispetto a un trend di bilanci positivi che aveva caratterizzato oltre un decennio (2001-2013). Gli incidenti mortali sono passati dagli 879 del 2014 agli 897 dell'anno in corso.

LE CAUSE - Agli eccessi di velocità e ai conducenti irresponsabili, al volante dopo abusi di alcol e droghe, si aggiunge - secondo la Polstrada - un ulteriore elemento di distrazione, quello legato alla tecnologia, che distoglie l'attenzione dalla guida per fare contemporaneamente anche altro: messaggiare, scrivere email e addirittura scattare selfie. Una ricerca dell'Istituto francese di statistica ha rilevato che la distrazione per l'uso del cellulare durante la guida determina una riduzione dal 30 al 50% delle informazioni percepite dalla strada. Tra le cattive abitudini in auto inoltre c'è il mancato uso della cintura di sicurezza, un optional per molti italiani, soprattutto nei sedili posteriori dove i passeggeri, contravvenendo all'obbligo, rischiano, in caso di urto, di essere catapultati fuori dall'auto e di venire travolti dai veicoli che sopraggiungono. I centri urbani sono i più colpiti dall'aumento dell'incidentalità. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più vittime negli incidenti stradali: "Fatale l'uso dei cellulari"

Today è in caricamento