Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Bari

Influenza, tre morti e sei pazienti gravi: casi raddoppiati in una sola settimana

Situazione difficile in Puglia: le vittime avevano 58, 73 e 86 anni. Lʼincidenza è di 11,11 casi per mille assistiti, e ha già superato quello massimo raggiunto nella scorsa stagione

Tre decessi e sei ammalati ricoverati in gravi condizioni in rianimazione a causa dell'influenza in Puglia, secondo i dati sono forniti dall'Osservatorio epidemiologico regionale pugliese. Le vittime sono tre uomini ricoverati a Bari: un 58enne affetto da ipertensione, un 86enne e un 73enne affetti entrambi da diverse patologie. Sono invece ricoverati in diversi nosocomi pugliesi i sei pazienti in gravi condizioni, quattro dei quali sono stati trasferiti stamattina dall'ospedale San Paolo di Bari alla rianimazione del Policlinico. "Nelle prossime due settimane ci aspettiamo il picco dei casi di influenza in Puglia", spiega all'Ansa il direttore del dipartimento delle Politiche della Salute della Regione Puglia, Giancarlo Ruscitti.

Ed in effetti è già boom di casi di influenza nell'ultima settimana, con un raddoppio del numero di italiani ammalati. Secondo il bollettino dell'Istituto superiore di sanità, dal 25 al 31 dicembre si sono registrati circa 673mila casi per un totale, dall'inizio della sorveglianza, di circa 2.168.000. Nella settimana precedente gli italiani colpiti dal virus erano stati 387mila. Questa intensità ha riguardato tutte le regioni, tranne il Nord-Est. Il livello di incidenza in Italia è pari a 11,11 casi per mille assistiti, e ha già superato quello massimo raggiunto nella scorsa stagione. L'intensità dell'epidemia è ancora considerata media, ma ci si sta avvicinando molto al valore di 13,50 che definisce un'intensità alta.

"In tutte le Regioni italiane - si legge nel bollettino - il livello di incidenza è pari o superiore a dieci casi per mille assistiti tranne in Friuli V.G., Veneto, P.A. di Bolzano e Val d'Aosta in cui si mantiene a circa quattro casi per mille assistiti". Le regioni più colpite, dove è stata superata la soglia dei 13,50 casi ogni mille assistiti, sono invece Lombardia, Liguria, P.A. Trento, Marche, Basilicata e Calabria. Per quanto riguarda l'età dei pazienti, i più piccoli risultano essere maggiormente colpiti. "Nella fascia di età 0-4 anni l'incidenza è pari a 29,17 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 18,96 nella fascia 15-64 anni a 10,07 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 6,27 casi per mille assistiti".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Influenza, tre morti e sei pazienti gravi: casi raddoppiati in una sola settimana

Today è in caricamento