Sabato, 27 Febbraio 2021
Roma

Morti folgorati un operaio e il vicino che aveva provato a salvarlo

La tragedia a Velletri, in provincia di Roma. Le vittime sono un albanese di 48 anni e un italiano di 56

Foto di repertorio

Sono morti folgorati sotto un'impalcatura a causa di una scarica elettrica scaturita da un lampione. Così hanno perso la vita a Velletri, in provincia di Roma, un albanese e un romano, Zigur Badej di 48 anni e Marco Alfano di 56, vicini di casa. I corpi senza vita sono stati notati nella tarda serata di ieri da alcuni passanti, che hanno poi chiamato i carabinieri. I due erano riversi a terra sotto un'impalcatura montata davanti alla facciata del palazzo perché oggi sarebbero dovuti iniziare dei lavori edili regolarmente autorizzati. Insieme ai carabinieri sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli ispettori della Asl Roma 6.

Secondo la ricostruzione degli investigatori, l'albanese, 48 anni, aveva appena finito di montare il ponteggio, quando sarebbe stato raggiunto da una scarica elettrica partita da un lampione dell'illuminazione pubblica addossato all'impalcatura. Il romano, 56 anni, sarebbe a quel punto intervenuto nel tentativo di aiutare il vicino di casa, ma è rimasto folgorato anche lui. Il medico legale ha confermato la morte per folgorazione per entrambi, tuttavia le salme dei due uomini, trasportate alla camera mortuaria, sono state messe a disposizione dell'autorità giudiziaria. L'impalcatura è stata sequestrata per effettuare ulteriori accertamenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morti folgorati un operaio e il vicino che aveva provato a salvarlo

Today è in caricamento