rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
FRANCIA / Francia

Valanga sul Monte Bianco: nove morti e otto feriti

Tragedia in alta montagna, sul versante francese del massiccio. L'allarme è stato dato dalla gendarmeria di Chamonix su segnalazione di una persona coinvolta. Una serie di slavine avrebbero coinvolto diverse cordate

Si aggrava il bilancio della tragedia sul Monte Bianco. Sono nove le persone morte - e altre otto sono rimaste ferite - questa mattina, a causa di una valanga: lo ha riferito la gendarmeria di Chamonix.

L'allarme è scattato alle 5.25 del mattino a seguito di una segnalazione di uno dei feriti.

Un numero importante di mezzi è stato dispiegato dal personale di soccorso per aiutare tutte le persone rimaste coinvolte. 

L'incidente - secondo quanto reso noto dalla Gendarmeria di alta montagna di Chamonix - si e' verificato sul Monte Maudit, sul massiccio del Monte Bianco.

La valanga, secondo le prime indicazioni, avrebbe coinvolto diverse cordate

La valanga avrebbe travolto un gruppo di alpinisti che stavano scalando il Monte Bianco seguendo l'itinerario "Tre Monti".

Secondo quanto riferito dal personale di soccorso, cinque persone sono ritenute ancora scomparse.

"Nessun bollettino meteo ci aveva avvertito dei rischi di una valanga", ha precisato il sindaco di Chamonix, Eric Fournier, citato dal quotidiano francese Le Monde. Sull'incidente è stata aperta un'inchiesta che dovrà determinare la causa esatta della valanga.

NAZIONALITA' - I nove morti sarebbero due di nazionalità tedesca, due svizzeri, due spagnoli e tre - probabilmente - britannici.

L'INCIDENTE - ll Mont Maudit, una vetta di 4.468 metri di altitudine situata nel massiccio del Monte Bianco, è stato testimone di numerose tragedie ad alta quota nel corso degli anni e la sciagura che questa mattina ha stroncato la vita di nove alpinisti non fa che confermarne la pericolosità.

E il suo nome, tradotto letteralmente dal francese, significa 'monte maledetto'. Il gruppo, suddiviso in cordate, è  stato centrato da una valanga sulla parte francese del massiccio, che le autorita' locali hanno descritto come la più ''letale di questi ultimi anni''.

IL MONTE MALEDETTO - E' la terza vetta più alta del massiccio montuoso, situata tra il Monte Bianco e il Mont Blanc du Tacul, sulla linea di frontiera tra l'Italia e la Francia. Per la prima volta, fu scalata il 12 settembre 1878, da Henry Seymour Hoare e William Edward Davidson. Da allora, migliaia di scalatori si sono cimentati con questa montagna, ma non tutti sono riusciti a conquistarne la vetta.

INCIDENTI - La serie più tragica di incidenti in questa zona risale al mese di agosto del 1997, quando 13 persone persero la vita. L'anno successivo, sempre ad agosto, due spagnoli morirono durante la loro discesa dal Maudit. Nello stesso mese un'alpinista polacca 25enne perse la vita mentre attraversava il ghiacciaio che dal Mont Maudit porta alla vetta del Bianco.

Nel maggio del 2000 due alpinisti sciatori di fondo sono stati sepolti da una valanga mentre si dirigevano verso la cima del Maudit. E il triste lungo elenco delle vittime continua.

Il grande interesse degli scalatori per questa montagna, nonostante le sue insidie, non sorprende. Essa offre infatti alcuni tra i piu' suggestivi percorsi di cresta del Monte Bianco, come la Kuffner, che immerge gli escursionisti in un ''ambiente himalayano'', come assicurano le guide sui siti Internet specializzati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valanga sul Monte Bianco: nove morti e otto feriti

Today è in caricamento