Mercoledì, 3 Marzo 2021
Pescara

"Favorisca patente e libretto": lui si accascia sul sedile e muore a 40 anni

Tragedia durante un controllo della polizia stradale in Abruzzo. L'uomo mentre prendeva i documenti ha accusato un malore per poi accasciarsi sul sedile dell'auto e spirare: si stava recando al lavoro a Città Sant'Angelo, nella zona dell'Ibisco. I poliziotti hanno subito allertato il 118 e a lungo si è provato a rianimare l'uomo, invano

Foto di repertorio

Tragedia in Abruzzo. Un uomo è morto per un malore durante un controllo della polizia, aveva solo 40 anni.

Morire a 40 anni per un malore durante un controllo 

L'uomo si stava recando al lavoro a Città Sant'Angelo, nella zona dell'Ibisco, in provincia di Pescara, quando è stato fermato di notte lungo la circonvallazione. Gli agenti della polizia stradale gli hanno chiesto patente, libretto e autocertificazione. A quel punto la vittima, mentre prendeva i documenti, ha accusato un malore, probabilmente un infarto, per poi accasciarsi sul sedile dell'auto e spirare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Favorisca patente e libretto": lui si accascia sul sedile e muore a 40 anni

Today è in caricamento