rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Il lutto / Roma

È morto Franco Di Mare

Il giornalista e storico conduttore Rai si è spento oggi a Roma a 68 anni. Poche settimane fa aveva comunicato in diretta tv la propria malattia: un tumore per l'esposizione all'amianto

È morto Franco Di Mare, lo annuncia la famiglia con una nota. "Abbracciato dall'amore della moglie, della figlia, delle sorelle e del fratello e dall'affetto degli amici più cari oggi a Roma si è spento il giornalista Franco Di Mare. Seguirà comunicazione per le esequie". Il fratello, Gino Di Mare, in un post su Facebook lo saluta così: "Ciao Frà, con te va via un pezzo di me".

Di Mare lo scorso 28 aprile aveva rivelato di essere affetto da un mesotelioma inguaribile e di averlo contratto respirando particelle di amianto negli anni in cui era corrispondente all'estero per la Ria. Aveva anche denunciato come la tv pubblica non lo avesse sostenuto nella sua battaglia per il riconoscimento della malattia contratta sul lavoro. Oggi l'amministratore delegato della Rai Roberto Sergio ha fatto sapere che era in programma un incontro chiarificatore: "Sono commosso e conservo nel mio cuore il dolce, faticoso colloquio telefonico avvenuto il giorno successivo alla sua denuncia. Purtroppo non potrò incontrarlo, come ci eravamo ripromessi, ma sarò vicino alla famiglia e in questo doloroso momento prego con loro" ha spiegato l'ad Rai.

È morto Franco Di Mare: la malattia e lo scontro con la Rai

Era il 27 maggio 2023 quando Franco Di Mare salutava gli spettatori di Rai 3 chiudendo la quinta stagione del programma di approfondimento ''Frontiere'', che conduceva sulla tv pubblica. Per molti è stata una vera e propria sorpresa ritrovarlo domenica 28 aprile con un sondino al naso e sentirlo annunciare la propria malattia dagli schermi di Nove, ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa.

Lo storico conduttore tv e giornalista - a lungo inviato Rai in teatri di guerra nella ex Jugoslavia - aveva spiegato che l'insorgenza della malattia che lo aveva colpito era legata alla presenza di amianto nell'aria. 

La strage silenziosa dell'amianto: provoca il 40% dei morti sul lavoro in Europa 

La prima diagnosi di mesotelioma risale a tre anni fa. Era il 2021 quando l'ex direttore di Rai 3 subisce il primo collasso polmonare. Poi torna al lavoro tanto che di stagioni del programma Frontiere ne condurrà ben due. Tutto però precipita sei mesi fa, quando alla fine del 2023 la recidiva del tumore torna a bussare alla porta. "Il mesotelioma ti toglie l'anima", spiegava a Today.it il legale di Franco Di Mare, Ezio Bonanni. "È un tumore orrendo, che toglie il respiro tra dolori lancinanti. La fame d'aria è la sua caratteristica e solo le qualità personali e l'attaccamento alla vita di Franco Di Mare lo tengono in vita. È un tumore che purtroppo uccide in poco tempo".

Chi è Giulia Berdini: la fidanzata di Franco Di Mare, vicina fino all'ultimo al giornalista

Oggi venerdì 17 maggio 2024 purtroppo il triste annuncio della famiglia. Franco di Mare aveva 68 anni.

Osservatorio amianto chiederà di far luce sulla sua morte

L'Osservatorio nazionale amianto auspica che venga chiarezza sulla morte di Franco di Mare. "Chiederemo al procuratore di Roma che venga fatta piena luce e giustizia sulla morte inaccettabile e ingiusta di Franco Di Mare anche per il trattamento ricevuto dalla Rai che lui stesso ha denunciato". Queste le parole pronunciate dal presidente dell'Osservatorio, Ezio Bonanni.

"Come Osservatorio proseguiremo la battaglia di giustizia e raccogliamo il testimone dell'impegno di Franco Di mare contro l'amianto". Poi ha aggiunto: "Sono reati perseguibili d'ufficio e come associazione siamo pronti a costituirci come parti offese. Chiederemo che i responsabili della morte di Di Mare siano individuati e puniti".

I messaggi di cordoglio

Moltissimi i messaggi di cordoglio. Dai colleghi giornalisti come Antonello Perillo e Sigfrido Ranucci, a personaggi dello spettacolo come Antonella Clerici. Ma anche politici e tanta, tanta gente comune che ha voluto rivolgergli l'ultimo saluto.

"La scomparsa di Franco Di Mare è per la Rai, per la quale si è sempre speso con passione e professionalità, motivo di profondo dolore, al quale si unisce la riconoscenza per quanto fatto nel corso della sua lunga carriera che lo ha spesso visto in prima linea per raccontare coraggiosamente i conflitti nel mondo - si legge in una nota della Rai - Una passione che lo ha accompagnato anche nei programmi condotti successivamente, nei ruoli dirigenziali ricoperti e nell'esperienza del programma di inchiesta 'Frontiere' da lui condotto fino al 2023. Ai suoi familiari va il sincero cordoglio della presidente Marinella Soldi, a nome anche del Cda, dell'amministratore delegato Roberto Sergio, del direttore generale Gianpaolo Rossi e dell'azienda tutta".

Fabio Fazio: "Ci ha lasciato una grande lezione"

Non poteva mancare il saluto di Fabio Fazio dopo la famosa intervista a 'Che tempo che fa'. Fazio ha detto di essere commosso e di provare un grande dolore per la scomparsa di Franco Di Mare. "Sapevo come tutti che sarebbe dovuto succedere a breve ma poi ogni volta che una cosa così accade ci si sorprende e non si è mai pronti". Nel video pubblicato sui social subito dopo la triste notizia ha aggiunto: "Ci ha lasciato una grande lezione in quella intervista a 'Che tempo che fa' per presentare il suo libro. È stato molto importante quello che ha detto e, per quel che mi riguarda, è stato molto importante quello che ci siamo detti soprattutto io e lui prima, le settimane precedenti, nei giorni precedenti e anche quello che ci siamo scritti nei giorni successivi. Sono cose che rimarranno dentro di me a lungo. È un grande dolore".

L'addio di Radio Sarajevo e il ricordo della figlia adottiva Stella

Anche Radio Sarajevo ha ricordato Franco di Mare con caloroso affetto, essendo stato inviato durante la guerra in Bosnia del 1992-1995. "La sua morte lascia un vuoto non solo nel mondo del giornalismo ma anche nei cuori che sono stati toccati dalla sua storia e dalla sua umanità" ha dichiarato l'emittente, ricordando che Di Mare oltre al suo "coraggio giornalistico" si distinse anche per la sua umanità. Il giornalista, infatti, adottò nel 1992 a Sarajevo la piccola Stella di soli dieci mesi, nata durante il conflitto armato.

Franco Di Mare, la vita privata: la moglie, la figlia Stella, la nuova fidanzata Giulia

"Di Mare diceva spesso che l'adozione della piccola Stella non era stato un atto di eroismo ma semplicemente un atto di amore e di legame", ha riferito la radio. "Mi innamorai di quella neonata - disse in una intervista - Feci di tutto per portarla via da Sarajevo, ma in realtà fu lei a salvare me".

I funerali lunedì 20 maggio a Roma

La famiglia di Franco Di Mare ha fatto sapere che i funerali del giornalista si terranno lunedì 20 maggio alle ore 14.00 nella Basilica di Santa Maria in Montesanto (chiesa degli Artisti) in piazza del Popolo a Roma. Poi si è detta "profondamente commossa per il grande affetto e la straordinaria vicinanza finora ricevuti".

Le email senza risposta e la messa in mora alla Rai: la battaglia di Franco Di Mare

Quali sono i sintomi del mesotelioma che ha colpito Franco Di Mare

È morto Mariusz Sodkiewicz, ex dipendente Rai con mesotelioma come Franco Di Mare 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto Franco Di Mare

Today è in caricamento