rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Lutto / Sassari

Marco Satta Giannichedda trovato morto in casa: il pugile aveva 32 anni

Sui social sono tantissimi i messaggi di cordoglio per la scomparsa che scuote Porto Torres. La drammatica scoperta è stata fatta dalla compagna: un infarto la probabile causa del decesso. Gli amici sui social: "Hai vissuto poco, hai vissuto come un leone. Non ti dimenticheremo mai"

Un lutto scuote Porto Torres, città in provincia di Sassari, nel nordovest della Sardegna. È morto a soli 32 anni il pugile Marco Satta Giannichedda. A trovarlo in casa, senza vita, è stata la sua compagna. Un malore improvviso, presumibilmente un infarto, sarebbe la causa del decesso, ma non ci sono certezze. Solo l'autopsia potrà fare piena luce sulla tragica fine di un giovane sportivo.

Marco Satta Giannichedda, che gestiva il locale "La locomotiva di Tyson", era molto noto conosciuto, non solo a Porto Torres. L'intero mondo della boxe sarda oggi piange un amico. I carabinieri indagano. Sui social sono tantissimi i messaggi di cordoglio per la scomparsa. Marco Satta Giannichedda era un ragazzo solare, benvoluto da tutti. Domenica era tranquillamente al suo posto di lavoro sino a notte inoltrata. Poi la tragedia.

"Non posso crederci - scrive un amico su Facebook - abbiamo giocato sino a ieri e ti ho accompagnato io a casa, e stavi bene, ci stavamo divertendo. Marcolì te ne vai così, no non riesco a crederci".

"Addio caro amico Marco Satta Giannichedda - scrive in un altro post pubblico su Facebook l'amico Tino Tellini -  Mai avrei pensato di scrivere queste righe. Sono venuto a trovarti al tuo bar ieri notte. Mi hai accolto come sempre: come un fratello maggiore. Abbiamo giocato a biliardino, con Aurelio e gli altri. Poi voi al pugnometro. Eri forte e simpatico. Alle tre io sono andato via. E ho voluto fare un selfie. E tu mi hai abbracciato. Prima avevi raccontato i tuoi progetti, volevi passare professionista. Disputare almeno un incontro. Stasera la notizia terribile. No, questo non lo meritavi. E non lo meritava tua madre Maria Assunta. Poverina. Quanto dolore. Eri uno dei giovani migliori della città. Che la terra ti sia lieve caro Marco. Hai vissuto poco, hai vissuto come un leone. Non ti dimenticheremo mai".

Sono ore di profonda commozione nella cittadina turritana.

Continua a leggere su Today.it...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marco Satta Giannichedda trovato morto in casa: il pugile aveva 32 anni

Today è in caricamento