rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Una strage quotidiana / Milano

Muore schiacciato da un macchinario nel primo giorno di lavoro

Era al primo giorno e senza contratto il giovane di 25 anni di origine del Bangladesh morto a Trezzano sul Naviglio, in provincia di Milano

Era al primo giorno e senza contratto il giovane di 25 anni di origine del Bangladesh morto al pronto soccorso dell'ospedale Niguarda dopo essere stato schiacciato da un macchinario all'interno dell'azienda Crocolux a Trezzano sul Naviglio, in provincia di Milano. È quanto emerge dai primi accertamenti dell'indagine per omicidio colposo a carico di ignoti. Il pm di turno Francesco Cajani ha disposto i primi atti urgenti tra cui il macchinario sotto cui è rimasto l'operaio.

L'uomo era rimasto travolto alle 9 di oggi giovedì 25 maggio. Stando a una prima parziale ricostruzione dei vigili del fuoco che lo hanno liberato, le gambe dell'uomo erano totalmente schiacciate dal pesante macchinario. Grazie all'intervento di una squadra dei pompieri è stato possibile spostarlo per prestagli i primi soccorsi sanitari. Il trasporto d'urgenza e in codice rosso con l'eliambulanza all'ospedale Niguarda di Milano non è stato sufficiente per salvare la vita al 23enne, troppo gravi le ferite agli arti inferiori, a un braccio e il trauma cranico provocato dalla pressione del macchinario.

Brescia, travolto dall'albero che stava tagliando muore a soli 33 anni 

Sulcis, operaio cade in un compattatore per i rifiuti e muore

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore schiacciato da un macchinario nel primo giorno di lavoro

Today è in caricamento