rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Morti bianche / Catania

Rimane incastrato tra la cabina e la porta dell'ascensore: morto operaio di 31 anni

Ennesimo incidente mortale sul lavoro: questa volta a perdere la vita è un manutentore di ascensori di Catania, inutile l'intervento del 118

Un manutentore di ascensori di 31 anni, Antonio Pistone, è morto dopo essere rimasto incastrato tra la cabina e la porta di un piano dell'elevatore di un condominio di Aci Sant'Antonio, comune di 17mila abitanti in provincia di Catania, dove era al lavoro. Il corpo dell'operaio è stato liberato dai Vigili del fuoco del distaccamento di Acireale del comando provinciale di Catania, ma per lui non c'è stato purtroppo nulla da fare.

Intervenuti sul posto, i medici del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del 31enne. Una donna che era dentro la cabina dell'ascensore è stata soccorsa da personale medico perché sotto choc. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri per le indagini del caso. 

Intanto il messaggio della Cgil catanese che ha partecipato al lutto della famiglia del giovane ascensorista: “Non sono note le precise dinamiche dell’evento ma rimane una certezza: non è possibile perdere la vita per mancanza di condizioni di sicurezza che devono essere sempre garantite. - sottolineano gli esponenti del sindacato- Le proteste sindacali di queste settimane si sono concentrate proprio su questo concetto: ridurre a zero gli infortuni mortali non è solo possibile ma necessario. Qualcosa deve cambiare nell’ approccio aziendale e nei controlli. E deve avvenire subito".

E la piaga dei morti sul lavoro non accenna a diminuire: le denunce di infortunio sul lavoro con esito mortale registrate nel primo bimestre 2024 dall'Inail sono state 119, 19 in più rispetto al 2023. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimane incastrato tra la cabina e la porta dell'ascensore: morto operaio di 31 anni

Today è in caricamento