Martedì, 18 Maggio 2021
Roma

È morto dopo tre giorni di agonia il ragazzino che si era dato fuoco in cortile davanti al papà

La tragedia scuote Velletri. Nessuno è al momento in grado di spiegare i motivi del gesto, in famiglia non ci si capacita di quanto sia successo. Un incidente?

Una fine atroce, una agonia lunga e dolorosa. Non ce l'ha fatta Luca, il 15 anni di Velletri è morto all'ospedale Gemelli a Roma. Venerdì scorso il giovane ragazzo si era dato fuoco nel cortile di casa, alle 8 del mattino, poco prima di andare a scuola. Aveva con sé lo zainetto, quando ha rubato una tanica di benzina dal garage del papà e si è cosparso di liquido infiammabile, per poi darsi fuoco.

Velletri, si dà fuoco nel cortile di casa a 15 anni

Il dramma è avvenuto sotto gli occhi del papà, che è intervenuto subito per soccorrerlo e spegnere le fiamme, ustionandosi anch'egli. Le condizioni del giovane sono apparse subito disperate: è stato portato al Gemelli in elisoccorso con ustioni su gran parte del corpo. Nel pomeriggio di lunedì il suo cuore ha smesso di battere.

Nessuno è al momento in grado di spiegare i motivi del gesto, in famiglia non ci si capacita di quanto sia successo. familiari che non riescono a capacitarsi di quanto accaduto. I carabinieri indagano e tutte le piste sono aperte, anche quella di un non ben specificato incidente. La notizia getta nello sconforto tutta la comunità velletrina, nella quale la famiglia del giovane, di origine romena, è ben inserita e da tutti benvoluta.

Usa il gel igienizzante e dà fuoco a del cartone: una palla di fuoco le avvolge le mani 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto dopo tre giorni di agonia il ragazzino che si era dato fuoco in cortile davanti al papà

Today è in caricamento