Giovedì, 21 Ottobre 2021
Maltempo killer / Bari

Trombe d'aria imperversano in Puglia, fulmine uccide 10 mucche: "Clima impazzito"

Secondo Coldiretti sono evidenti le conseguenze dei cambiamenti climatici, dove l'eccezionalità degli eventi atmosferici è ormai la norma

Imperversa con ondate improvvise e violente il maltempo in Puglia con una tromba d'aria a Galatina in provincia di Lecce e un fulmine che ha colpito e ucciso le mucche al pascolo a Noci in provincia di Bari. A darne notizia è Coldiretti Puglia che segnala gli ennesimi e drammatici effetti del clima impazzito, con pesanti danni alle strutture, alle produzioni e agli animali inermi nelle stalle e al pascolo.

Sono evidenti le conseguenze dei cambiamenti climatici, dove l'eccezionalità degli eventi atmosferici è ormai la norma, nell'anno si sono succeduti numerosi eventi estremi, tre tornado di cui due in provincia di Bari e uno in provincia di Lecce, 10 grandinate violente nel barese e sul Salento, 2 trombe d'aria nel barese e nel foggiano, frequenti nubifragi improvvisi, oltre alle nevicate di febbraio, le gravi gelate del 24 e 25 marzo scorsi e la violenta grandinata del 6 luglio scorso nel Tarantino, a Massafra, Castellaneta, Martina Franca, Manduria e Avetrana, con il nubifragio che nel foggiano ha distrutto in pochi attimi 300 ettari di pomodoro da San Severo ad Apricena, da Poggio Imperiale fino a Lesina, per finire alle grandinate e ai nubifragi che hanno colpito la Puglia tra settembre e novembre.

maltempo puglia tromba aria galatina-2

"Sono disastrosi gli effetti sui campi della tropicalizzazione del clima - afferma il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia - che azzera in pochi attimi gli sforzi degli agricoltori che perdono produzione e al contempo subiscono l'aumento dei costi a causa delle necessarie risemine, ulteriori lavorazioni, acquisto di piantine e sementi e utilizzo aggiuntivo di macchinari e carburante. Gli imprenditori si trovano ad affrontare fenomeni controversi, dove in poche ore si alternano eccezionali ondate di maltempo a caldo fuori stagione. In questo contesto e' fondamentale riconoscere agli imprenditori agricoli un ruolo incisivo nella gestione del territorio, dell'ambiente e delle aree rurali".

Per questo, sempre secondo Coldiretti Puglia, è da rivedere a fondo il meccanismo del Fondo di solidarietà nazionale per le calamità naturali che così com'è non risponde più alla complessità, violenza e frequenza degli eventi calamitosi. D'altra parte secondo l'organizzazione professionale agricola con la tropicalizzazione del clima e fenomeni atmosferici violenti che si abbattono sulle campagne si sono accumulati in Puglia danni per tre miliardi di euro negli ultimi 10 anni. 

La furia del vento in Salento

Meteo, tre giorni di maltempo: neve anche in pianura

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trombe d'aria imperversano in Puglia, fulmine uccide 10 mucche: "Clima impazzito"

Today è in caricamento