rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Sanità / Napoli

Napoli, muore dopo una flebo a 19 anni: indaga la magistratura

Luca era diabetico e in cura al Policlinico per un problema al nervo ottico. E' deceduto dopo la somministrazione di cortisonici. I genitori del ragazzo hanno denunciato il personale del reparto "per gravi negligenze". Aperta un'inchiesta

Se si è trattato dell'ennesimo caso di malasanità, lo diranno i risultati dell'autopsia e le indagini. Il fatto è comunque drammatico: un ragazzo di 19 anni, diabetico, in cura al Policlinico di Napoli per un problema al nervo ottico è morto sabato mattina durante una semplice flebo a base di cortisonici.

A denunciare il caso è il padre di Luca, iscritto al secondo anno di università.

"Luca mi aveva da poco chiamato al telefono" racconta il padre in lacrime "e mi ha rassicurato sulle sue condizioni. Mi ha detto che presto lo avrebbero dimesso".

Luca era in cura per risolvere un problema di abbassamento della vista dato causato da un'infiammazione del nervo ottico.

Mentre aveva ancora l'ago della flebo infilato nel braccio si è sentito mancare ed è svenuto. Capita la gravità della situazione, i medici del Policlinico lo hanno trasferito in terapia intensiva ma ormai non c'era più niente da fare. 

"Per tutto il ricovero mio figlio si sentiva bene, in forma, di buon umore. Addirittura venerdì ha trascorso la serata giocando a carte con gli altri degenti". Questo il racconto al Mattino del padre di Luca che ha chiesto l'intervento della magistratura "perché sono certo che la causa della morte di mio figlio è da ricercarsi nelle gravi negligenze da parte del personale del reparto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli, muore dopo una flebo a 19 anni: indaga la magistratura

Today è in caricamento