rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Ennesimo Sos / Agrigento

Un altro naufragio di migranti al largo delle coste italiane

Militari della guardia costiera e guardia di finanza sono intervenuti in area "Search and Rescue". In salvo 38 persone, tra loro anche donne e un minorenne. Si tratta del terzo intervento in poche ore

Ancora un naufragio, ancora un'imbarcazione usata da migranti per raggiungere le coste italiane travolta dalle onde. Siamo a largo di Lampedusa (Agrigento). Oggi, 8 marzo, un barchino di 7 metri è naufragato in area "Sar- Search and Rescue" (Ogni Paese ha una zona Sar nella quale è tenuto a prestare soccorso, ndr) e 38 migranti, fra cui 11 donne e un minorenne, sono stati salvati. Sono intervenuti i militari della capitaneria di porto e della guardia di finanza. I migranti sarebbero tutti in salvo e non risultano dispersi.

La notizia giunge quando sono ancora drammaticamente d'attualità le immagini del naufragio di Cutro, con oltre 70 morti. Una tragedia sulla quale è stata aperta un'inchiesta in merito alla catena dei soccorsi, che non ha funzionato.

L'Ue difende l'Italia su Cutro, le salme dei migranti trasferite

Quello di oggi al largo di Lampedusa è il terzo intervento in poche ore. Sull'isola complessivamente sono approdate 124 persone. Prima c'è stato il soccorso e lo sbarco di 41 persone, poi i militari hanno soccorso i 38 finiti in acqua e poi sono stati saltai altri 45 migranti, fra cui 10 donne e 5 minori. Anche loro sono salpati da Sfax, in Tunisia, alle 5 di ieri.

Tutte le notizie su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un altro naufragio di migranti al largo delle coste italiane

Today è in caricamento