Venerdì, 19 Luglio 2024
Cosa sappiamo / Tunisia

Nuovo naufragio nel Mediterraneo: "10 migranti morti"

Lo rende noto la guardia costiera tunisina. La tragedia è avvenuta al largo di Sfax, l'imbarcazione era diretta in Italia. Intanto a Catania sono sbarcate circa 600 persone

Dieci migranti originari di Paesi dell'Africa sub-sahariana sono morti al largo della Tunisia a causa del naufragio del barcone su cui cercavano di raggiungere l'Italia. Lo rende noto la guardia costiera tunisina, precisando che il naufragio è avvenuto a largo di Sfax e che 72 migranti sono stati soccorsi. Al momento non si conoscono altri dettagli. 

I migranti sbarcati a Catania

Intanto proprio oggi a Catania è arrivato il peschereccio con circa 600 migranti a bordo che nei giorni scorsi era stato soccorso a cento miglia al largo delle coste siciliane. L'imbarcazione è stata scortata da una nave della guardia costiera e trainata da un rimorchiatore. Sulla banchina è presente il personale della croce rossa, del ministero della Salute e della polizia. Per l’accoglienza temporanea dei migranti, la protezione civile siciliana ha realizzato due tendostrutture nell’ex hub vaccinale di San Giuseppe La Rena. 

Lo stato di emergenza dichiarato dal governo

Per far fronte all'incremento degli arrivi delle ultime settimane, il governo ha approvato la dichiarazione di "stato di emergenza nazionale per la gestione degli sbarchi di immigrati clandestini". Sostenuto da un primo finanziamento di cinque milioni di euro "nelle more della valutazione delle effettive esigenze finanziarie", lo stato di emergenza avrà la durata di sei mesi. Le risorse stanziate serviranno a potenziare soluzioni di accoglienza coinvolgendo la protezione civile e la croce rossa italiana e rafforzare i Cpr, le strutture finalizzate al rimpatrio dei non aventi diritto alla permanenza in Italia, potenziando le attività di identificazione ed espulsione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo naufragio nel Mediterraneo: "10 migranti morti"
Today è in caricamento