rotate-mobile
Martedì, 5 Marzo 2024
Vittime innocenti / Lecce

Bimba nata in crisi di astinenza da cocaina

La mamma ha negato di avere assunto stupefacenti, ma è stata smentita dalle analisi. Il padre si è detto ignaro di tutto. La piccola è in terapia intensiva e del suo caso si occuperà il tribunale

Appena nata, ma già in crisi di astinenza da sostanze stupefacenti. Nei giorni scorsi all'ospedale di Galatina (Lecce) una bimba venuta alla luce con parto cesareo è nata in astinenza da cocaina. La vicenda è riportata dalla stampa locale.

La piccola piangeva a dirotto, in modo anomalo, ed è stata sottoposta con la mamma a ulteriori accertamenti che hanno fatto emergere la verità. È stata subito trasferita presso l'Unita di terapia intensiva dell'ospedale Vito Fazzi di Lecce, ha superato la crisi ed è ormai fuori pericolo.

Del caso adesso si occupa il tribunale e la neonata potrebbe essere tolta alla famiglia naturale. Secondo i primi accertamenti il padre, un piccolo imprenditore agricolo, sarebbe rimasto all'oscuro di tutto e non sapeva neppure che la moglie avesse fatto uso di stupefacenti. La donna ha negato ogni responsabilità ma è stata smentita dalle analisi di laboratorio che hanno accertato la presenza di cocaina nel suo organismo e in quella della bimba. Si attende ora di sapere quali provvedimenti verranno adottati.

Tutte le notizie su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba nata in crisi di astinenza da cocaina

Today è in caricamento