rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Scienza

Flop dei neutrini, si è dimesso il responsabile dell'esperimento

Il fisico Antonio Ereditato ha deciso di abbandonare il gruppo di ricerca Opera. Ma la ricerca va avanti

Si è dimesso Antonio Ereditato, il coordinatore dell'esperimento "Opera" cui lavora il gruppo di ricerca internazionale che lo scorso settembre aveva scoperto che i neutrini erano più veloci della luce: quella che sembrava una rivoluzione per la Fisica è stata poi smentita da successive misurazioni, che hanno dimostrato un'anomalia nel funzionamento degli apparati utilizzati per misurare la velocità del fascio dei neutrini dal Cern di Ginevra ai laboratori nazionali del Gran Sasso dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

La conferma arriva dall'Infn e il vicepresidente dell'Istituto, Antonio Masiero, spiega che "nel prendere atto delle dimissioni del professor Antonio Ereditato da portavoce dell'esperimento Opera, l'Infn auspica che la collaborazione Opera possa ritrovare unità e nuova leadership nel perseguire il suo primario obiettivo specifico, quello di osservare la comparsa di neutrini di nuovo tipo a partire dai neutrini di tipo mu provenienti dal Cern (oscillazioni dei neutrini)".

La ricerca va avanti - "Ricordiamo che, come è stato riportato nell'incontro svoltosi al laboratorio del Gran Sasso dell'Infn lo scorso mercoledì, ulteriori e definitive misure della velocità dei neutrini - continua Masiero - saranno effettuate al Gran Sasso da quattro esperimenti (tra i quali lo stesso Opera) quando il Cern invierà un nuovo fascio di neutrini a pacchetti alla fine del mese di aprile". .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flop dei neutrini, si è dimesso il responsabile dell'esperimento

Today è in caricamento