rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
MALTEMPO

Maltempo, 'nevicata perfetta' e temporali: città e autostrade nel caos

Allerta meteo al Nord: fiocchi su Veneto, Emilia Romagna, Liguria e Lombardia. Appello alla prudenza sulle strade. Attivato il piano neve delle Ferrovie. E le previsioni non migliorano

"The Big snow", la nevicata perfetta, è arrivata al Nord. Fiocca fino in pianura al Nord, anche sulla Riviera Ligure, con neve a Genova, Torino, Milano, Verona, Udine.

Scuole chiuse per neve a Genova, Savona, Imperia e nella maggior parte degli altri Comuni della Liguria dove la Protezione civile ha emanato lo stato di allerta meteo di livello massimo fino a mezzanotte. Nell'entroterra, dove le temperature sono scese abbondantemente sotto lo zero con punte di meno dieci gradi in alta Val D'Aveto, i fiocchi bianchi hanno cominciato a cadere come previsto nella tarda serata di ieri senza creare finora particolari disagi alla circolazione.

Dalle prime ore della mattina nevica anche sulla costa nelle province di Genova, Savona e La Spezia e sulle autostrade A7, A26 e A6. Nevischio è segnalato anche sull'autostrada A12 tra Genova e Deiva Marina e sull'autostrada A10 tra Genova e Savona. Nel capoluogo ligure, dove è in corso una vera e propria bufera di neve, oltre alle scuole di ogni ordine e grado sono state chiuse anche le facoltà universitarie ed è stato disposto il divieto di circolazione per i mezzi a due ruote fino a mezzanotte, per i mezzi pesanti fino alle 18 e per le auto senza catene a bordo o pneumatici da neve.

E' arrivata la neve anche in Veneto, fino in pianura. La neve sta scendendo fitta ma al suolo si trasforma in pioggia. Non si registrano disagi nella circolazione stradale. La precipitazione nevosa è accompagnata da vento che amplifica la sensazione di freddo.

Dalle prime ore della giornata imbiancata anche l'Emilia-Romagna, soprattutto nella zona occidentale tra Piacenza e Bologna. I voli all'aeroporto "Marconi" di Bologna sono regolari. La Protezione civile è comunque attivata, in attesa del picco di precipitazioni atteso in tarda mattinata.

"Big snow" ha per ora risparmiato Firenze, dove i tetti sono imbiancati, come le colline che la circondano, ma la neve non ha attaccato per le strade. Le previsioni danno anche le temperature in aumento e piogge dal primo pomeriggio. Nella notte sono stati comunque attivati i mezzi spargisale.

STRADE E FERROVIE. Nevica su molte strade, autostrade e tratte ferroviarie della penisola ma al momento non si registrano criticità. Dalle prefetture e dagli altri enti preposti giunge comunque un appello alla prudenza e a mettersi in viaggio solo in caso di effettiva necessità. Lo comunica Viabilità Italia che ha monitorato per tutta la notte l'andamento della circolazione stradale.

Le Fs hanno intanto attivato il piano Neve, convocando l'unità di crisi. Tutto è pronto, insomma, per quella che si presenta come la giornata clou dell'inverno in quasi tutte le regioni, con l'annunciato arrivo di una forte perturbazione di origine nord-atlantica.

UMBRIA. Nevica intensamente su Perugia e sulla quasi totalità dell'Umbria. Nel capoluogo regionale non si segnalano ancora problemi o difficoltà per la circolazione. Dalle prime ore di lunedì - segnala la polstrada di Perugia - in base alle ordinanze delle prefetture - vengono fermati i veicoli industriali di portata superiore ai 75 quintali. Traffico ancora scorrevole sulla E45, per la quale i problemi riguardano il tratto di Sansepolcro, in provincia di Arezzo.

TOSCANA. A Lucca nevica in tutta la provincia. Qualche disagio sulle strade e nel traffico ferroviario: interrotta la linea Lucca-Pisa. Scuole chiuse solo a Montecarlo. Più consistente la nevicata in Valle del Serchio e in Alta Garfagnana. Situazione più tranquilla in Versilia dove è caduto qualche fiocco di neve che ha imbiancato però solo le zone dell'entroterra e le colline sovrastanti: il passo del monte Pitoro è chiuso e anche su quello del Quiesa si circola con difficoltà e comunque con catene o gomme termiche.

Neve a Pisa

CALABRIA. Migliorano le condizioni meteorologiche in Calabria dove ieri si sono verificate abbondanti nevicate. A Campotenese, nel Pollino, la temperatura ha toccato i -11 gradi. A Camigliatello, in Sila, la temperatura è di -7 gradi e la neve ha raggiunto i 3 metri circa. In tutta la Calabria il traffico è regolare. C'è il rischio della formazione di ghiaccio sui viadotti e nei pressi delle gallerie. La polizia stradale consiglia di viaggiare con le catene a bordo.

MILANO. Come annunciato da diversi giorni la neve è arrivata. Dalle prime ore dell'alba su Milano sta cadendo una leggera, ma costante nevicata. In azione numerosi mezzi spargisale mentre la protezione civile e il Comune invitano i milanesi a non usare l'auto. Allestito un piano emergenza per accogliere i senza tetto. Traffico regolare negli aeroporti di Linate e Malpensa anche se le previsioni indicano un peggioramento del tempo nelle prossime ore.

Neve a Milano

TORINO. Annunciata da giorni, anche a Torino è arrivata la neve. In città nevica da domenica notte ma al momento non si registrano particolari disagi alla circolazione e il Comune ha sospeso per oggi e domani la Ztl centrale. Anche lo scalo di Torino Caselle è pienamente operativo e i voli regolari. Dalle quattro di lunedì mattina sono al lavoro le squadre anti neve per liberare le piste. Chiuso invece lo scalo di Cuneo Levaldigi.

ABRUZZO. Gelo e neve in Abruzzo: la colonnina di mercurio si è abbassata sotto lo zero in tutte le città capoluogo di provincia, mentre a Campo Imperatore sul Gran Sasso la minima della notte ha raggiunto -13 gradi. Sono in corso nevicate soprattutto in Provincia dell'Aquila: sulla A24 Roma-Teramo e A25 Torano-Pescara, gestite dalla Strada dei Parchi, nevica rispettivamente nei tratti tra Carsoli-Oricola (L'Aquila) ed Assergi (L'Aquila) e tra Torano (Rieti) e Cocullo (L'Aquila). La temperatura è scesa di cinque gradi sotto lo zero la scorsa notte a Chieti, di quattro gradi all'Aquila, di tre a Pescara e Teramo.

CLOCHARD MORTO A SALERNO. Sarebbe morto a causa del freddo un cittadino di nazionalità polacca, il cui cadavere è stato rinvenuto lunedì mattina a Salerno. L'uomo, quarantenne, senza fissa dimora, è stato trovato morto vicino a una casa di cura. Le forze dell'ordine e i sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Neve in Cilento

ROMA. Una ''spruzzata'' di neve è caduta alle porte di Roma. Per qualche minuto i fiocchi sono caduti nella zona dei Castelli romani, in particolare sulla via dei Laghi e a Pratoni del Vivaro nella vallata dei Colli Albani ma non hanno attecchito ed hanno imbiancato solo per pochi secondi la zona.

SARDEGNA. Per il secondo giorno consecutivo la Barbagia si è svegliata sotto una coltre di neve. Punta La Marmora, la vetta della Sardegna con i suoi 1834 metri di altezza, e i paesi alle pendici del Gennargentu, Fonni e Desulo, son ricoperte da 30 centimetri di neve, per la gioia degli sciatori, che sono arrivati da tutta l'isola e hanno preso d'assalto gli impianti di risalita del Bruncu Spina.

VENEZIA. Martedì di allerta: il Centro Previsioni Maree prevede infatti un fenomeno di alta marea eccezionale per le 00:15 un massimo di 140 cm, a seguito di forti venti di scirocco. Alle 05:45 un minimo 40 cm; alle 11:30 un massimo di 80 cm e una minima alle 17:45 di 10 cm. Il 13 Febbraio alle 00:15 massimo di 105 cm e alle 06:20 minimo 5 cm. Per il Carnevale 2013 il servizio posa passerelle è sospeso dal 30 gennaio al 14 febbraio.

LIGURIA. Stato di massima allerta in Liguria diramato dalla Protezione civile: nevica su tutta la regione, anche sulla costa, con precipitazioni particolarmente intense nell'area di Genova. Grazie alla pioggia caduta durante la notte, al momento la neve non attecchisce al suolo e i disagi sono relativamente contenuti.

Nevica con maggiore intensità nell'entroterra, ma le strade al momento sono tutte percorribili. Per precauzione le Prefetture di Genova e Savona ha disposto il blocco di strade provinciali e rete autostradale per tutti i mezzi pesanti superiori alle 7,5 tonnellate. I bus di linea circolano regolarmente ma solo se muniti di catene. Le restrizioni sono in vigore fino alle 18 di lunedì. Le scuole sono chiuse quasi ovunque.

Neve a Genova

TRENTO. Attese tra oggi e domani a Trento nevicate abbondanti tra i 20-40 cm, anche a bassa quota, che potrebbero causare black out e disagi ai trasporti. Lo scrive la Provincia autonoma di Trento in un'allerta meteo appena diffusa. "Le previsioni meteo indicano nevicate medio-abbondanti a partire dalla mattinata di oggi fino al pomeriggio di domani, martedì 12 febbraio, anche alle quote più basse".

PREVISIONI. Come spiega Edoardo Ferrara di 3bmeteo "nevicate più intense sono attese per le prossime ore". In una nota il meteorologo precisa che "una perturbazione atlantica porterà un'intensificazione delle nevicate in giornata, anche copiose ed abbondanti su Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia, Veneto e Friuli Venezia Giulia". Secondo Ferrara, "il maltempo si estenderà progressivamente anche al Centrosud, con neve inizialmente a quote molto basse sulle regioni centrali". La neve potrà interessare città come Firenze, Perugia, Arezzo, Viterbo e Frosinone, "con qualche fiocco non escluso persino su Roma". Non sarà però brutto tempo tutta la settimana, precisa una nota del sito www.il Meteo.it: "Temporali violenti e neve a 400m imperverseranno al centrosud fino a martedì mentre le nevicate, seppur più deboli continueranno al nordovest. La settimana vedrà poi un deciso miglioramento".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, 'nevicata perfetta' e temporali: città e autostrade nel caos

Today è in caricamento