rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
METEO

Maltempo, Italia nella morsa del gelo: neve a bassa quota

Temperature in picchiata e primi fiocchi di neve in Abruzzo, Basilicata, Molise e Campania per un nucleo di aria gelida proveniente dal Baltico. Disagi sulle strade, diverse scuole chiuse

ROMA - Stavolta l'inverno è arrivato davvero in Italia, con le temperature in picchiata da ieri e le prime nevicate in montagna e in collina, soprattutto nel Centro-Sud della Penisola.

Le nevicate hanno portato qualche disagio sulle strade soprattutto al Sud, anche se non si tratta di grosse criticità, fa sapere Autostrade per l’Italia: nevica in Abruzzo e in Lazio, in particolare sull’A24 tra Carsoli e Colledara e sull’A25 tra Torano e Pratola. In previsione della neve sull’A16 è stato adottato il provvedimento di chiusura del tratto tra Baiano e Avellino, in direzione di Napoli. Gelo e neve anche in provincia di Frosinone, dove in alcune località la temperatura è scesa di diversi gradi sotto lo zero. In Molise l’allarme maltempo ferma anche il Consiglio regionale. La seduta dell’assemblea convocata per domani pomeriggio è stata rinviata a martedì della prossima settimana, 3 dicembre, in vista dell’annunciato arrivo di freddo e neve comunicato dall’agenzia regionale di Protezione Civile. Sempre in Molise, la motonave dalle Tremiti è rientrata in anticipo proprio per evitare di restare bloccata nel porticciolo delle isole per le condizione meteo in rapido peggioramento.

La neve caduta nel pescarese ha causato e sta causando disagi tanto da rendere necessario l’intervento dei vigili del fuoco e da far chiudere le scuole in alcuni Comuni come Spoltore, Città Sant’Angelo, Pianella e Tocco da Casauria. I pompieri hanno ricevuto sos per rami caduti in strada e mezzi bloccati, compreso un autobus a Piccianello, e si sono attivati per il trasporto di medici che devono raggiungere il posto di lavoro e di una donna che deve subire un intervento ed è stata condotta con urgenza da Spoltore a Ortona causa neve. A Pescara i mezzi del Comune sono in azione per spargere il sale nelle zone più alte come i colli e San Silvestro. Le scuole sono chiuse oggi a Potenza e in alcuni comuni del circondario in conseguenza di una nevicata che, tra ieri sera e la notte scorsa, ha interessato gran parte della provincia ma senza lasciare conseguenze gravi, dal momento che stamani la circolazione automobilistica si svolge ovunque regolarmente e i Vigili del fuoco non hanno ricevuto richieste di aiuto da persone in difficoltà.

Secondo quanto si è appreso dalla Polizia stradale, tutte le strade più importanti della provincia - compreso il tratto lucano dell’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria - sono percorribili: la neve è soltanto ai bordi delle carreggiate. La caduta di alcuni massi - forse da mettere in relazione con diversi giorni di maltempo - ha causato ieri sera la chiusura al traffico della statale 18 «Tirrena inferiore», fra Maratea (Potenza) e Sapri (Salerno).

Non sta creando particolari problemi in Puglia la leggera nevicata che ha colpito ieri sera e stanotte le zone dei Monti dauni e del Gargano in provincia di Foggia e la Murgia barese, centrale e meridionale (Altamura, Putignano, Noci). Per il momento alle sale operative dei vigili del fuoco delle due province non sono giunte particolari segnalazioni di difficoltà sulle strade e per le abitazioni. Nella giornata di oggi sono previste nevicate e basse temperature nelle zone più alte del Gargano e del Subappennino dauno con temperature percepite abbondantemente sotto lo zero. Nevicate più deboli e meno continue dovrebbero interessare le zone interne della provincia di Bari .

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, Italia nella morsa del gelo: neve a bassa quota

Today è in caricamento