rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Il provvedimento / Torino

Il leader dei no vax via dalla città: "Sono l'uomo più temuto d'Italia"

"Ha insultato Draghi e Figliuolo". Il provvedimento è stato preso dalla questura di Torino dopo la manifestazione tenutasi lo scorso dicembre

Un foglio di via da Torino è stato notificato dalla questura a Nicola Franzoni, uno dei leader della galassia no vax e no green pass. È quanto afferma lui stesso in un video diffuso in varie chat. "È un accanimento verso di me. Sono l'uomo più temuto d'Italia", dice. In un rapporto della Digos si contestano, secondo quanto si apprende, insulti al presidente del Consiglio Mario Draghi e al generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario per l'emergenza covid, durante una manifestazione a Torino il 18 dicembre 2021.

Nicola Franzoni, residente in Toscana, ha un canale Telegram seguito da 15mila utenti e promuove iniziative in tutta Italia: per il 19 febbraio ne ha lanciata una a Predappio, in provincia di Forlì-Cesena, dove si trova la tomba di Benito Mussolini. A Torino ha ricevuto critiche da  parte del movimento per le sue posizioni complottiste e antisemite.

Di recente Franzoni è stato anche denunciato per vilipendio per gli insulti in occasione della morte di David Sassoli.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il leader dei no vax via dalla città: "Sono l'uomo più temuto d'Italia"

Today è in caricamento