rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
La tragedia / Messina

Cade dal tetto di un capannone e muore: stava per diventare papà

Il dramma a Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina: Nino Cilona, geometra di 42 anni, si è spento al Policlinico di Messina. Troppo gravi le ferite riportate in seguito a una caduta avvenuta durante un sopralluogo: le autorità giudiziarie hanno aperto un'inchiesta per chiarire la dinamica dell'incidente

Non ce l'ha fatta Nino Cilona, il geometra di 42 anni che nella giornata di sabato 4 marzo, era stato ricoverato nel reparto di Rianimazione del Policlinico di Messina a causa delle gravi ferite riportate in seguito a una caduta, si è spento dopo un giorno di agonia. Il 42enne, originario di Barcellona Pozzo di Gotto, era stato chiamato per accertare le cause di una infiltrazione d'acqua in un edificio del centro mercantile. Per cause ancora da accertare, mentre stava effettuando la stima dei danni sul tetto di un capannone, Nino Cilona avrebbe perso l'equilibrio, cadendo nel vuoto da un'altezza di circa 8 metri.

L'uomo lascia la sua compagna Giusy, che tra alcuni mesi lo avrebbe reso padre per la prima volta. Decine i messaggi di condoglianze e vicinanza alla famiglia, mentre le autorità hanno aperto un'inchiesta per chiarire le cause dell'incidente: il capannone e l'area circostante sono stati posti sotto sequestro. Nella giornata di mercoledì 8 marzo verrà effettuata l'autopsia sul cadavere, come stabilito dal sostituto procuratore Luca Gorgone. Soltanto dopo le analisi il corpo verrà restituito alla famiglia, che così avrà modo di celebrare i funerali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade dal tetto di un capannone e muore: stava per diventare papà

Today è in caricamento