rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Processo Mediaset

Processo Mediaset, no al legittimo impedimento per Silvio Berlusconi

La Corte Costituzionale ha deciso: nessun legittimo impedimento per l'allora premier. Il riferimento è ad un'udienza del marzo 2010 del processo Mediaset, per cui Berlusconi è stato condannato, in appello, a quattro anni

MILANO - Doopo cinque ore di consiglio, i giudici della Corte Costituzionale hanno deciso: respinto il ricorso sul legittimo impedimento per Silvio Berlusconi, all'epoca dei fatti premier, per l'udienza del marzo 2010 nel processo Mediaset. Processo che a quei tempi era in fase di primo grado, mentre oggi è in attesa del ricorso in Cassazione. Continua, insomma, il procedimento che nei prossimi mesi approderà in Cassazione. In appello e in primo grado, il Cavaliere è stato condannato a quattro anni di reclusione, di cui tre coperti da indulto, e a cinque anni di interdizione dai pubblici uffici. 

In attesa della decisione, Maurizio Gasparri, in mattinata aveva "avvisato" tutti:"Se sulle vicende giudiziarie di Berlusconi si dovesse assistere ad un sistematico massacro giudiziario nei confronti del leader Pdl - aveva spiegato il vicepresidente del Senato - non è escluso che si possa arrivare alle dimissioni di tutti i parlamentari" 

ECCO COME FUNZIONAVA IL "SISTEMA BERLUSCONI"

Intervenuto alla trasmissione "Citofonare Adinolfi" su Radio Ies, Gasparri aveva attaccato: "Sulla Corte Costituzionale incrocio le dita perché se vedessi i numeri, le appartenenze e gli orientamenti dovrei essere pessimista. Mi auguro ci sia buon senso e che si prenda atto della verità: il legittimo impedimento c'era". Di diverso avviso, evidentemente, i giudici della Consulta.

I RIFLESSI SUL GOVERNO LETTA

REAZIONI -   "Vedremo...". Così il ministro per gli Affari regionali, Graziano Delrio, al termine del Cdm, ha risposto alle domande dei cronisti che chiedevano se ci saranno fibrillazioni all'interno del Governo dopo la decisione della Corte Costituzionale. Dopo le parole di Gasparri, una nuova minaccia per la stabilità del governo Letta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Mediaset, no al legittimo impedimento per Silvio Berlusconi

Today è in caricamento