rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cronaca Torino

Petardi contro la polizia: arrestati tre attivisti No Tav

Ancora scontri al cantiere di Chiomonte. Tre persone sono state fermate dalla Digos dopo i tafferugli

Nuovi scontri al cantiere della Tav a Chiomonte, nel torinese. I tafferugli hanno avuto luogo dopo la marcia organizzata per ricordare gli scontri di Venaus del 2005 dopo i quali si decise di cambiare il progetto e il tracciato della linea ad alta velocità tra Torino e Lione. Tre esponenti del movimento No Tav sono stati fermati dalla Digos durante l'ultima manifestazione programmata nel giorno dell'Immacolata.

E’ stato un “8 dicembre No Tav” con mobilitazioni dal nord al sud Italia. In Val di Susa la giornata di mobilitazione è iniziata nel pomeriggio alla pedana No Tav di fronte al campo sportivo di Giaglione dove banchetti e concerti hanno accompagnato l’attesa per la polentata che ha preceduto l’inizio della passeggiata serale verso la Clarea.

Poco dopo le 22.30 sono iniziati i tafferugli con lanci di lacrimogeni da parte della polizia e di petardi degli attivisti: tre di loro sono stati fermati a ridosso delle reti del cantiere. Si tratta di un ragazzo ed una ragazza di Askatasuna e un altro uomo che appartiene a un centro sociale pisano.

La notizia su TorinoToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petardi contro la polizia: arrestati tre attivisti No Tav

Today è in caricamento