Domenica, 28 Febbraio 2021
Milano

Il nonno accusato di aver stuprato la nipotina in streaming

Gli uomini della Polizia Postale si sono imbattuti in un video pubblicato in diretta su una piattaforma gratuita in cui un uomo abusava di una bimba in tenerissima età. Poi l'indagine e l'arresto

La Polizia postale ha arrestato un 53enne residente in Lombardia per abusi sulla nipotina. Secondo l'accusa l'uomo violentava la nipote piccolissima e mandava le immagini erano in diretta su una piattaforma per lo streaming on line. Durante la perquisizione ordinata dalla procura di Milano in casa dell'uomo sono stati scoperti, oltre a 20 video che documentavano gli abusi, decine di migliaia di file pedopornografici con altri minori piccolissimi. 

Il nonno accusato di aver stuprato la nipotina in streaming

Gli uomini della Postale si erano imbattuti nei mesi scorsi in un video pubblicato in diretta su una piattaforma gratuita per lo streaming online, in cui un uomo abusava di una bimba in tenerissima età. Immediatamente sono iniziate le attivitù di congelamento del contenuto multimediale e di accertamento dei metadati in esso contenuti, che hanno portato gli operatori della Postale di Milano a compiere un vero e proprio 'pedinamento digitale' dell'indagato, con l'obiettivo di raccogliere il maggior numero di elementi investigativi da confrontare con le evidenze in loro possesso. All'esito dell'indagine, gli agenti sono giunti alla conferma: ad abusare della piccola era il nonno materno, al quale la bimba veniva affidata quando la madre era via.

La procura della Repubblica di Milano, considerata la gravità dei fatti, gli univoci elementi di colpevolezza raccolti e il pericolo di reiterazione del reato, ha quindi chiesto e ottenuto dal gip l'emissione di un provvedimento di custodia cautelare nei confronti dell'uomo, ora recluso in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nonno accusato di aver stuprato la nipotina in streaming

Today è in caricamento