Sabato, 24 Luglio 2021
Novara

Dramma familiare a Novara, noto avvocato uccide la moglie e si suicida

Maurizio Calderini ha sparato alla compagna Laura con un fucile regolarmente detenuto. Nel 2013 avevano perso un figlio a causa di una leucemia. Non si esclude l'ipotesi di un gesto concordato

Immagine d'archivio

Dramma familiare nella notte a Novara. Maurizio Calderini, 69 anni, uno degli avvocati civilisti più noti della città, ha ucciso la moglie Laura con un colpo di fucile, poi con la stessa arma si è tolto la vita. 

L'arma utilizzata sarebbe un fucile, che l'uomo deteneva regolarmente nella sua abitazione. Calderini era anche membro del collegio sindacale del Banco Popolare.

I loro corpi sono stati ritrovati la scorsa notte nella loro casa in baluardo Lamarmora, nel pieno centro della città. Gli inquirenti non hanno molti dubbi sul movente che nella notte ha portato l'avvocato di Novara a compiere quel gesto: a quanto si è appreso nel 2013 i due avevano perso un figlio a causa di una leucemia. Forse il papà non ha retto allo strazio di una vita che si era fatta sempre più difficile. Ma non è escluso neppure che il loro sia stato un gesto concordato. 

La notizia su NovaraToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma familiare a Novara, noto avvocato uccide la moglie e si suicida

Today è in caricamento