rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Proteste

I "senza casa" occupano il red carpet della Festival del Cinema

Continua la protesta dei movimenti per il diritto all'abitare. Cento manifestanti hanno assediato l'Auditorium che ospita la Festa del Cinema: in tre sono riusciti ad occupare il red carpet

ROMA - Prima la tendopoli a Porta Pia e le "due giornate di Roma". Poi, l'assedio a Montecitorio. Oggi, l'occupazione del red carpet della Festa del cinema di Roma. Non si ferma la lotta dei movimenti per il diritto all'abitare che oggi hanno assediato l'Auditorium Parco della Musica. 

Cento giovani e meno giovani si sono presentati davanti alla struttura con degli striscioni e in tre sono riusciti a scavalcare i blocchi delle forze dell'ordine e a occupare il tappeto rosso sedendosi per terra con lo striscione "Stop sfratti, casa subito".  

All'arrivo dei manifestanti non sono mancati momenti di tensione con i poliziotti che sono riusciti a bloccare la maggior parte degli attivisti. Secondo quanto si apprende ci sarebbe anche un fermato. 

[VIDEO] Il blitz dei "senza casa" al Festival

I ragazzi, però, non hanno intenzione di mollare. E l'occupazione continua: "Non ce ne andremo finché non otterremo un incontro con il sindaco Ignazio Marino e il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti" ha spiegato Luca Fagiano a RomaToday.it . "Non si può continuare con le promesse. La situazione degli sfratti è diventata insostenibile, si fa sempre più ricorso alla forza pubblica per cacciare le persone di casa". 

Qualcosa, comunque, sembra si sia già mossa. Il vicesindaco della Capitale Luigi Neri, infatti, ha promesso ai manifestanti la riapertura del tavolo congiunto in Regione fra Comune e movimenti. 

movimenti-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I "senza casa" occupano il red carpet della Festival del Cinema

Today è in caricamento