Venerdì, 7 Maggio 2021
Islam

"Odio l'Islam": Filippo Facci censurato da Facebook

La pagina del giornalista di "Libero" è stata oscurata dal social network dopo la pubblicazione di un editoriale contro la religione islamica. Feltri: "Chi non sta con i musulmani in Italia è considerato un reietto"

A sinistra Filippo Facci ospite della trasmissione "Dalla vostra parte" su Rete4

Censurato da Facebook per aver postato un articolo contro l'Islam. Questa volta a subire la tagliola del social network è stato il giornalista di Libero Filippo Facci, la cui pagina è stata oscurata dopo la pubblicazione di un editoriale dall’attacco difficilmente equivocabile: "Odio l’Islam". La pagina Facebook è stata poi ripristinata ma il contenuto non è più visibile. E le polemiche non sono mancate.

Ad intervenire è stato Vittorio Feltri in persona: "Il nostro ottimo inviato Filippo Facci, per aver scritto articoli documentati e vigorosi contro le violenze islamiste, è stato confinato all’indice da Facebook, escluso dalla community quale elemento indesiderabile", ha commentato il direttore di Libero.

"Ormai siamo a questo punto - protesta Feltri - Chi non sta con i musulmani, assassini o no, in Italia è sgradito, considerato un reietto, un fascista, peggio, un essere indegno di ospitalità".  

Ma che cosa ha scritto di così grave Filippo Facci? Certo il giornalista non ci è andato giù leggero. Ecco un breve estratto dell’articolo che potete leggere interamente su Libero

"Odio l’Islam, tutti gli islam, gli islamici e la loro religione più schifosa addirittura di tutte le altre, odio il loro odio che è proibito odiare, le loro moschee squallide, la cultura aniconica e la puzza di piedi, i tappeti pulciosi e l’oro tarocco, il muezzin, i loro veli, i culi sul mio marciapiede, il loro cibo da schifo, i digiuni, il maiale, l’ipocrisia sull’alcol, le vergini, la loro permalosità sconosciuta alla nostra cultura, le teocrazie, il taglione, le loro povere donne, quel manualetto militare che è il Corano, anzi, quella merda di libro con le sue sireh e le sue sure, e le fatwe, queste parole orrende che ci hanno costretto a imparare. Odio l’Islam perché l’odio è democratico esattamente come l’amare, odio dover precisare che l'anti-islamismo è legittimo mentre l’islamofobia no". 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Odio l'Islam": Filippo Facci censurato da Facebook

Today è in caricamento