rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Indagano i carabinieri / Monza e della Brianza

Uccide la madre a calci e pugni e poi avvisa i carabinieri

Il dramma ad Aicurzio, in provincia di Monza e della Brianza, al culmine di una lite. La vittima è Fabiola Colnaghi, 57 anni

Una donna di 57 anni, Fabiola Colnaghi, è morta nella mattinata di giovedì 21 aprile tra le mura della propria abitazione, ad Aicurzio, in Brianza. Quando pochi minuti dopo le 12.30 l'ambulanza e l'automedica del 118 sono giunte in via Della Vittoria, nel piccolo comune brianzolo di poco più di duemila abitanti, per la donna ormai non c'era più nulla da fare. Secondo quanto al momento emerso - i rilievi nell'appartamento al piano rialzato della palazzina al civico 6 sono ancora in corso - il dramma si sarebbe consumato al culmine di una lite tra le mura domestiche, con il figlio 24enne che avrebbe colpito la donna. Il giovane era all'interno della casa al momento dell'arrivo dei soccorsi e dei carabinieri della compagnia di Vimercate e sarebbe stato proprio lui ad effettuare la chiamata al numero di emergenza, confessando il delitto.

Fabiola Colnaghi uccisa dal figlio ad Aicurzio (Monza e Brianza)

La tragedia si è consumata nell'appartamento dove la donna, separata e vedova, madre di tre figli maschi, viveva con il compagno e il più piccolo dei suoi ragazzi, il 24enne che all'ora di pranzo ha composto il numero di emergenza e ha fatto accorrere sul posto i carabinieri della compagnia di Vimercate. Nessuno pare abbia sentito nulla mentre in quell'abitazione al primo piano di una palazzina in ristrutturazione in via Della Vittoria 6 si consumava il dramma. Nessuno avrebbe udito le urla e nessuno si sarebbe accorto di quanto stava accadendo.

Il personale sanitario ha solamente potuto constatare il decesso della donna che è stata trovata all'interno dell'abitazione. Il corpo ormai senza vita della 57enne era nel corridoio dell'appartamento dove sarebbe stata aggredita con calci e pugni. I rilievi dei militari dell'Arma, giunti sul posto insieme al medico legale e al pm Marco Giovanni Santini che sta seguendo il caso, sono in corso. Gli accertamenti dovranno far luce su quanto accaduto. Si indaga per omicidio. Ora il 24enne, incensurato, disoccupato, si trova in caserma a Vimercate, per l’interrogatorio da parte del sostituto procuratore di turno della Procura della Repubblica di Monza Marco Santini.

La notizia è subito rimbalzata in paese dove in tanti conoscono la vittima. Grandissimo il dolore del sindaco Matteo Baraggia. "Sono sconvolto e addolorato - ricorda a MonzaToday -. Era una persona squisita, una donna a modo. Una famiglia conosciuta e amata da tutti in paese. La conoscevo e sono affranto. Non ci sono parole di fronte a questa tragedia. Mi stringo ai suoi parenti". 

Omicidio Aicurzio 3 (Foto Signorile)-2

Omicidio Aicurzio 4 (Foto Signorile)-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccide la madre a calci e pugni e poi avvisa i carabinieri

Today è in caricamento