Sabato, 23 Ottobre 2021
Giustizia

"Ha ucciso mia sorella e prende la sua pensione"

L'appello disperato di Lorenzo Ballerini, fratello di Beatrice, uccisa dal marito: i figli della coppia prendono il 40% della pensione maturata dalla madre e il resto va all'assassino

E' stata uccisa dal marito, reo confesso, condannato a 18 anni di carcere. Il 13 marzo 2012 il cadavere di Beatrice Ballerini, impiegata di Montecatini Terme, è stato ritrovato nella sua vecchia casa, quella in cui viveva prima della separazione con i due figli e Massimo Parlanti, marito e assassino.

Ma la storia di questa famiglia non si conclude una confessione e una condanna. Il fratello di Beatrice, Lorenzo Ballerini, ha oggi in affidamento i due figli della coppia, di sette e dieci anni. Attualmente i due bimbi ricevono il 40% della pensione maturata dalla loro mamma all'Insp, mentre al padre va il rimanente 60% e ne avrà diritto a vita. Il fratello così ha deciso di denunciare il fatto e lanciare un appello al premier Matteo Renzi:

Questo accade perché non c'è un meccanismo automatico che prevede la dichiarazione di “indegnità a succedere” per l'assassino del coniuge, e così oltre la pensione, agli assassini spetta anche le eredità di chi ammazzano. È inevitabile la sensazione di vivere in un paradosso.

Lorenzo non è soltanto preoccupato per i suoi nipoti, ma anche per tutti coloro che nel nostro Paese si sono trovati a subire le conseguenze di questa normativa:
 

Questi massacri non devono diventare "appetibili" per chi con ragionamento contorto, è sull'orlo di una decisione. Deve esserci un meccanismo automatico che preveda la dichiarazione di “indegnità a succedere” per l'assassino del coniuge. Questo è quello che chiedo nel nome di mia sorella e di tutte le donne uccise
 


L'appello e la storia della famiglia di Lorenzo sono stati pubblicati anche da Change.org, dove è possibile firmare una petizione per chiedere la modifica della normativa.

ARRIVA LA SMENTITA  - Il direttore centrale pensioni Inps, Gabriele Uselli, è intervenuto sulla vicenda. Che il marito reo confesso dell'omicidio della donna percepisca il 60% della sua è impossibile:

Non può avvenire una cosa del genere perché il legislatore ha posto rimedio. Chi è condannato per omicidio non può percepire la pensione di reversibilità o dei superstiti

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ha ucciso mia sorella e prende la sua pensione"

Today è in caricamento