Lunedì, 15 Luglio 2024
Il giallo della Brianza / Monza e della Brianza

Omicidio confessato in cabina elettorale: i due messaggi del mistero e dove si scava

C'è stato un nuovo sopralluogo a Villasanta, in Brianza, per cercare un corpo di cui non si sa praticamente nulla. Ma il sospetto è atroce e c'è un secondo biglietto

Si cerca una traccia, una qualsiasi, un minimo riscontro. C'è stato un nuovo sopralluogo a Villasanta, in Brianza, per cercare un corpo di cui non si sa praticamente nulla. Gli agenti sono entrati in una sterminata area dismessa tra Villasanta e Arcore: una persona potrebbe essere stata uccisa nei mesi scorsi e sepolta proprio lì. Il condizionale, al momento, è d'obbligo. Qualcuno l'ha già definito "il giallo della scheda elettorale". Già, perché per capirci qualcosa bisogna tornare a fine settembre, al giorno delle elezioni politiche.

"Per le forze dell'ordine. Ho ucciso un uomo. È sepolto in cantiere area nord. Date lui sepoltura cristiana, vi prego", le parole scritte con la matita su una scheda elettorale, scrutinata al seggio di Villasanta, in provincia di Monza, alle politiche dello scorso 25 settembre. Il messaggio con la presunta confessione del delitto, su cui sono in corso indagini, è stato consegnato alla Questura subito, già  il 25 settembre scorso, dopo la segnalazione del presidente di seggio, a fine scrutinio. Da qui è partita l'attività investigativa. Dopo mesi, proseguono le indagini sull'inquietante mistero del presunto omicidio che sarebbe stato commesso nel paese di poco più di 14mila abitanti a nordest di Monza.

Mitomane? Scherzo macabro? Nulla si può dire con certezza, né escludere. Le ricerche però sono state effettuate e sono state portate avanti in una zona a nord della città. La scorsa settimana il capo della Squadra mobile di Monza Francesco Garcea ha fatto un appello durante la popolare trasmissione televisiva di Raitre "Chi l'ha visto?": "Noi auspichiamo che chi effettivamente possa avere dei dettagli ulteriori si faccia avanti e ci contatti in maniera tale da darci la possibilità di arrivare in una direzione o in un'altra, eventualmente ritrovare qualcuno scomparso o dare la parola fine a una vicenda molto particolare. Sia chi ha notizie di eventuali scomparsi o chi eventualmente possa avere visto o sa di un evento delittuoso, si faccia avanti e ci contatti".

Non si cerca solo il presunto cadavere, infatti, ma due persone. Primo, chi ha scritto il messaggio. Un'impronta digitale recuperata sulla scheda elettorale non ha portato a nulla finora. Secondo, in base a indiscrezioni rilanciate dai quotidiani locali, chi avrebbe lasciato in un condominio, sempre a Villasanta, un foglio con su scritto: "So che hai ucciso un uomo, ti prenderanno". Stessa zona, stesso mistero?

Fino a oggi gli agenti della Mobile con le unità cinofile, e con il supporto del Labanof (il laboratorio di antropologia e odontologia forense dell'Università degli studi di Milano), non hanno trovato niente. Ma l'area dismessa è gigantesca, non sono mai stati terminati i lavori di quello che sarebbe dovuto diventare un centro polifunzionale. Si scava.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio confessato in cabina elettorale: i due messaggi del mistero e dove si scava
Today è in caricamento