Giovedì, 22 Aprile 2021
Bologna

La lite, il pestaggio e l'incidente con la Golf: "Così è stato ucciso l'operaio scomparso"

Due fermi per l'omicidio di Ingenuo Consolato a Vergato (Bologna). La svolta nelle indagini dopo il ritrovamento di un'auto incidentata sul ciglio della strada

I carabinieri sul luogo del ritrovamento del corpo e la vittima

Svolta nelle indagini sulla morte di Consolato Ingenuo, l'operaio di 42 anni trovato morto ieri pomeriggio a Tolè, frazione di Vergato, comune dell'Appennino bolognese. L'uomo, di cui non si avevano più notizie da lunedì, sarebbe deceduto in seguito ad un pestaggio. Questa mattina le forze dell’ordine hanno fermato due persone con l'accusa di omicidio in concorso aggravato da futili motivi e occultamento di cadavere. Si tratta di due cittadini stranieri di 34 e 50 anni.

Una Golf abbandonata ha messo i carabinieri sulla pista giusta

I carabinieri sono arrivati al fermo ricostruendo tassello dopo tassello la possibile dinamica dei fatti. Durante le perlustrazioni, il 30 luglio scorso, ovvero il giorno dopo l'avvio delle ricerche di Ingenuo, i militari avevano rintracciato una Golf di colore grigio ad un km circa dal luogo in cui il giorno seguente è stata fatta la scoperta del cadavere.

La vettura, incidentata, era ferma sul ciglio della strada ed era piena di macchie di sangue. Il proprietario - l'uomo di 34 anni in stato di fermo - si è giustificato con i militari riferendo di essersi scontrato con un capriolo che stava attraversando. La storia, però, non ha convinto gli investigatori. Il sangue, trovato anche nel bagagliaio, è stato analizzato. Ed è risultato essere umano. Da qui la pista da seguire ha iniziato a essere più chiara.

La lite al bar e la tragedia

Dalle indagini - racconta BolognaToday - è emerso che il 34enne era stato in compagnia di Ingenuo nel bar del paese, insieme a un 50enne, anche lui poi posto in stato di fermo. I tre avrebbero bevuto qualche bicchiere, poi i toni si sono accesi. I litigio però sembrava finito lì. I tre, inquadrati dalla telecamere di sorveglianza, hanno lasciato il bar a bordo della Golf, la stessa che poi sarà ritrovata sporca di sangue.

Dopo una serie di riscontri gli inquirenti hanno perquisito le abitazioni dei due uomini sospettati rinvenendo degli abiti sporchi di sangue, gli stessi verosimilmente indossati al bar la sera del 29 luglio. A quel punto il pm ha disposto il fermo dei due presunti omicidi.

vergato carabinieri bosco estate-2-2

I due fermati non hanno ancora parlato, ma qualcosa di più sulla loro versione si potrà sapere quando compariranno davanti al Gip per l'interrogatorio di garanzia. Resta da capire cos’è successo dopo che i tre hanno lasciato insieme il bar. L'ipotesi è che i due stranieri, ubriachi, abbiano pestato Consolato causandone la morte. 

Il cadavere caricato sulla Golf, poi l'incidente

Forse non avevano messo in conto un simile epilogo, ma questo lo stabilirà la magistratura. Dopo il pestaggio i due fermati avrebbero caricato il cadavere dell’uomo sulla Golf abbandonandolo in una scarpata. Poco dopo però,  complice anche l’alcol, il 34enne avrebbe perso il controllo della vettura schiantandosi contro una fioriera. L’auto, ormai fuori uso, è stata lasciata lì. È probabile che il giorno dopo i due sarebbero tornati a recuperarla, ma i carabinieri sono arrivati prima di loro. Questa è la tesi degli inquirenti.

La denuncia della ex moglie e le ricerche

Intanto questa mattina è stato eseguito un accertamento sul cadavere per stabilire la causa del decesso.A denunciare la scomparsa di Consolato era stata la ex moglie, impensierita dal fatto che il 42enne, di origini calabresi ma residente in Appennino da tempo, aveva saltato la telefonata serale che era solito fare per chiedere della figlia.

Vergato, la tragica fine di Consolato Ingenuo

Avviate le ricerche, Ingenuo è stato trovato dai carabinieri senza vita, nei pressi della strada provinciale 26, tra Cereglio e Tolè, sull'Appennino bolognese. Sul cadavere non c'erano ferite compatibili con coltellate o colpi da arma da fuoco, ma diverse ecchimosi che sono state giudicate compatibili con l'ipotesi del pestaggio. 

Omicidio a Vergato, parlano i carabinieri | Video

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lite, il pestaggio e l'incidente con la Golf: "Così è stato ucciso l'operaio scomparso"

Today è in caricamento