rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Femminicidi / Firenze

Donna uccisa in casa, fermato il fratello: ipotesi lite per soldi

La vittima è Carla Cintelli, 46 anni. Indagano i carabinieri. A fare scattare le indagini che hanno portato al ritrovamento del cadavere è stata la cognata della vittima, moglie del sospettato

Omicidio a Signa, in provincia di Firenze. La vittima è Carla Cintelli,  46 anni, trovata morta nella sua casa nei pressi della stazione, in via Don Minzoni. A poche ore dalla scoperta del cadavere, i carabinieri hanno fermato il fratello. Marco. Avrebbe ucciso la sorella al culmine di una lite per motivi economici. 

L'uomo in realtà era ricercato già da ieri sera, prima della scoperta del cadavere. La moglie infatti, non avendo sue notizie da alcuni giorni, si era rivolta alle forze dell'ordine. Secondo quanto riferito dalla coniuge, aveva deciso di allontanarsi da casa per trascorrere qualche giorno a casa della sorella. I carabinieri a quel punto hanno avviato subito le ricerche, ma fratello e sorella erano come spariti nel nula.  

A quel punto le indagini si sono sdoppiate. Da un lato i carabinieri dovevano accertare se l?uomo ? che in passato aveva manifestato propositi suicidi ? avesse compiuto un gesto estremo; dall?altro rintracciare anche la sorella. Solo oggi, 21 settembre, il cinquantenne è stato trovato nascosto in un capanno nei pressi della propria casa. Una circostanza che ha fatto crescere i sospetti per le sorti della sorella. Timori poi divenuti realtà quando la donna è stata trovata senza vita.

L'ipotesi è che l'uomo possa avere ucciso la sorella al culmine di una lite per motivi economici. Sono in corso gli accertamenti per ricostruire nel dettaglio cosa è accaduto. 

(Video di FirenzeToday)

Tutte le notizie su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna uccisa in casa, fermato il fratello: ipotesi lite per soldi

Today è in caricamento