Domenica, 1 Agosto 2021
L'omicidio di Lequile / Lecce

Ucciso davanti al bancomat dopo aver reagito alla rapina: c'è un fermo per l'omicidio di Giovanni Caramuscio

Tutta la scena dell'aggressione e dell'omicidio che ha sconvolto Lecce sono stati immortalati dalle videocamere di sicurezza della banca. Due gli aggressori: uno sarebbe già stato individuato dai carabinieri, ritrovata la pistola

I carabinieri hanno fermato un uomo accusato di essere il rapinatore che ha sparato e ucciso Giovanni Caramuscio, ex direttore di banca in pensione, aggredito mentre prelevava contanti da uno sportello bancomat a Lequile, alla periferia di Lecce. Si tratta di Mecaj Paulin, albanese, di 31 anni accusato di omicidio in concorso con un'altra persona ancora ricercata. L'uomo avrebbe usato una pistola Beretta, calibro 9 corto, con matricola abrasa che è stata ritrovata dai carabinieri nella sua abitazione. Il fermo è stato disposto dal sostituto procuratore della Repubblica di Lecce, Alberto Santacatterina.

Come ricostruisce Valentina Murrieri su LeccePrima tutta la scena dell'aggressione e dell'omicidio sono stati immortalati dalle videocamere di sicurezza della banca. Venti secondi di terrore in cui si compie il destino del pensionato ucciso senza pietà davanti alla moglie.

Il pugno al rapinatore la sua condanna a morte

Nelle immagini si vede la coppia di malviventi - alti circa un metro e 65 ed entrambi di corporatura massiccia - giungere sul posto con l’arma già stretta pungo indossando una sorta di passamontagna artigianale. Giovanni è accanto a sua moglie davanti allo sportello (la donna non si trovava in auto come riferito in un primo momento, ndr). Il 69enne avverte la presenza alle spalle e si vede minacciato dai due individui armati di pistola e reagisce. Va loro incontro e sferra un pugno in direzione di uno dei due, al volto. Questo cade, perdendo l’equilibrio. Ma l’altro rapinatore spara. Senza pietà. Il colpo d’arma da fuoco, calibro 7,65, è già partito. Poi un altro. E un altro ancora. Tre in tutto, dei quali due andati a segno: hanno ferito a morte il 69enne di Monteroni di Lecce, davanti agli occhi impietriti di sua moglie. Non aveva neppure prelevato il denaro, non ne ha avuto il tempo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucciso davanti al bancomat dopo aver reagito alla rapina: c'è un fermo per l'omicidio di Giovanni Caramuscio

Today è in caricamento