rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
CRONACA / Milano

Rapina in casa nel milanese, commerciante spara e uccide un ladro

La dinamica dei fatti è ora al vaglio degli inquirenti. Secondo le prime ricostruzioni, ci sarebbe stato uno scontro a fuoco tra i banditi e il padrone di casa

MILANO - "Non volevo assolutamente uccidere, volevo solo proteggere la mia famiglia". Si difende così Rodolfo Corazzo, il commerciante del milanese che martedì sera ha sparato e ucciso un uomo che insieme ad altri due complici sarebbe entrato nella sua villetta e lo avrebbe aggredito. Queste le sue parole agli inquirenti, secondo quando riferisce a caldo il suo avvocato, Piero Porciani. Il fatto è avvenuto a Lucino, frazione di Rodano. Meno di un mese fa, il caso simile del pensionato di Vaprio d'Adda e l'opinione pubblica ora torna a interrogarsi sulla legittima difesa. 

LA CRONACA - Poco prima delle 21, il commerciante rincasa con lo scooter nella sua villetta in via Matteotti. Appena supera il cancello viene aggredito da tre sconosciuti. Calci, pugni e schiaffi. Lo minacciano e gli fanno aprire la porta di casa e spegnere le telecamere del circuito chiuso. I tre uomini sono incappucciati, parlano italiano ma sembra abbiano l'accento straniero.

"FAMIGLIA MINACCIATA" - In casa ci sono la moglie e la figlia di dieci anni. Corazzo, che gira sempre armato e in casa ha varie armi, cerca di essere collaborativo, sostiene l'avvocato, ma una volta dentro casa scoppia il conflitto a fuoco, la cui dinamica ancora non è ancora del tutto chiara. 

GLI SPARI - Secondo le prime informazioni, dopo un primo colpo sparato in aria dal commerciante, uno dei rapinatori, con un'arma dello stesso commerciante, reagisce e risponde al fuoco. Corazzo risponde e lo colpisce. Il ladro, sui trent'anni ma ancora da identificare, muore subito. I complici scappano.

LE INDAGINI - Il commerciante è stato prima portato in caserma per essere ascoltato dai carabinieri e poi in ospedale. Sul posto è giunto anche il comandante provinciale dei carabinieri, il colonnello Canio La Gala. Oltre a cercare di ricostruire i fatti avvenuti all'interno della villetta, si stanno cercando i due complici. (da MilanoToday)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in casa nel milanese, commerciante spara e uccide un ladro

Today è in caricamento