rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Cronaca Varese

Decapitata e sepolta nell'orto, confessa il vicino di casa: "L'ho uccisa io"

Vito Clericò ha confessato l'omicidio della promoter Marilena Rosa Re, scomparsa il 30 luglio e ritrovata cadavere lo scorso 12 settembre

Ha confessato Vito Clericò, il pensionato 64enne accusato dell'omicidio della promoter Marilena Rosa Re, sua amica ed ex vicina di casa scomparsa il 30 luglio e il cui cadavere era stato rinvenuto nell'orto dell'uomo lo scorso 12 settembre.

Clericò ha prima indicato agli investigatori dove scavare e poi ha raccontato di aver ucciso la donna e di averla decapitata con alcuni utensili.

Il 64enne però non avrebbe ancora chiarito il movente dell'omicidio, anche se gli investigatori seguono la pista del denaro, come scrive il quotidiano Il Giorno: il 30 luglio "i due avrebbero dovuto vedersi probabilmente per la restituzione di 90mila euro che la promoter varesotta aveva dato all'uomo e a sua moglie in custodia".

vito clericò-2

In un primo momento, Clericò aveva dato agli investigatori una versione completamente diversa, parlando del coinvolgimento di altre persone nel delitto e affermando di aver soltanto occultato nel suo orto il cadavere della donna.

La notizia su MilanoToday

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decapitata e sepolta nell'orto, confessa il vicino di casa: "L'ho uccisa io"

Today è in caricamento