Martedì, 18 Maggio 2021
Reggio Emilia

Paolo Eletti, trovato morto in garage al fianco della moglie ferita: la svolta, fermato il figlio

Il dramma di San Martino in Rio (Reggio Emilia): il movente sarebbe economico

Svolta nelle indagini. E' stato fermato il figlio dell'uomo trovato morto nel tardo pomeriggio di ieri a San Martino in Rio (Reggio Emilia) con il cranio sfondato da colpi di martello: le accuse sono omicidio e tentato omicidio. Secondo l'ipotesi degli inquirenti è stato lui a ucciddere il padre Paolo Eletti, 58 anni, e ad aver gravemente ferito la madre, ora ricoverata in coma farmacologico in ospedale, in pericolo di vita.

Omicidio Paolo Eletti: fermato il figlio Marco

Marco Eletti, 33 anni è stato interrogato da pm e carabinieri che hanno rilevato numerose incongruenze nel suo racconto e lo hanno fermato con l'accusa di aver ucciso il padre e tentato quello della madre. Il corpo dell'uomo, era stato trovato ieri sera nella sua casa di San Martino in Rio, nella bassa reggiana, con il cranio sfondato a colpi di martello. A poca distanza da lui, in stato di semi incoscienza, c'era la moglie con tagli ai polsi.  Il figlio stesso, in stato di shock, aveva chiamato i soccorsi anche per un principio d'incendio scaturito dal garage.

Il movente dell'omicidio

I sospetti degli inquirenti si sono subito principalmente concentrati sul figlio, che è stato sentito dai carabinieri del nucleo investigativo della compagnia di Reggio Emilia e dalla pm Piera Giannusa che coordinata le indagini. Troppe le incongruenze tra il racconto del giovane e le risultanze delle indagini: in mattinata è scattato il fermo per l'omicidio del padre e il tentato omicidio della madre. Il movente sarebbe, secondo le prime ricostruzioni, legato a questioni di soldi. L'abitazione è stata sequestrata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paolo Eletti, trovato morto in garage al fianco della moglie ferita: la svolta, fermato il figlio

Today è in caricamento