Lunedì, 17 Maggio 2021
Treviso

Ucciso in casa da due donne: "Lo abbiamo soffocato per difenderci"

Patrizia Armellin, 52enne e una amica 24enne sono state arrestate per l'omicidio volontario di Paolo Viaj. L'uomo - un disoccupato di 58 anni - sarebbe stato un loro ospite e il delitto sarebbe maturato al culmine di una lite violentissima

I carabinieri sul posto dell'omicidio: la foto da Treviso Today

Paolo Viaj, un uomo di 57 anni, è stato ucciso nella notte in casa a Vittorio Veneto in provincia di Treviso. A lanciare l'allarme sono state due donne di 52 anni e 24 anni, che hanno raccontato di essersi difese da un'aggressione prendendo a bastonate l'uomo per poi soffocarlo con un cuscino.

La vittima non aveva nessuna parentela con loro: erano due amiche, spiegano gli investigatori, e l'uomo sarebbe stato un loro ospite. "Secondo i primi accertamenti della polizia locale l'uomo non risulta residente del nostro Comune ma era semplicemente di passaggio, un ospite di queste due persone" ha spiegato il sindaco di Vittorio Veneto, Antonio Miatto.

Secondo una prima ricostruzione la lite tra i tre sarebbe scoppiata per motivi economici, e le due amiche si trovano in ospedale per le escoriazioni riportate. Sul caso stanno indagando i carabinieri.

Paolo Viaj ucciso a Vittorio Veneto

L'allarme al centralino del Suem 118 è stato dato alle 2.24. Quando i soccorsi sono arrivati nell'abitazione civico 7 di via Val de Romani, l'uomo era già morto. 

Il delitto sarebbe maturato al culmine di una lite violentissima. Le due donne, Patrizia Armellin, 52enne e una 24enne, al termine di un lungo interrogatorio sono in stato di arresto per omicidio volontario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucciso in casa da due donne: "Lo abbiamo soffocato per difenderci"

Today è in caricamento