rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
L'omicidio di Rimini / Rimini

Pierina accoltellata a morte, il giallo del vicino di casa e delle minacce telefoniche

Ascoltato dagli inquirenti un altro residente dello stabile dove è stato trovato il cadavere di Pierina Paganelli e ritenuto vicino alla nuora. Agli atti anche la strana chiamata ricevuta dalla sorella della vittima

Spunta un nuovo personaggio nel giallo che ruota attorno alla morte di Pierina Paganelli, la 78enne ritrovata cadavere mercoledì mattina a Rimini nel garage del condominio di via del Ciclamino dove abitava. A essere interrogato, nella mattinata di sabato 7 ottobre, è stato un vicino di casa ritenuto l'amante di Manuela Bianchi, nuora della vittima e moglie di Giuliano Saponi rimasto gravemente ferito questa primavera in un misterioso incidente che ha tutti i connotati del feroce pestaggio. Il presunto amante è stato ascoltato in Procura, dal magistrato Daniele Paci che coordina l'inchiesta, insieme alla moglie. Entrambi abitano nello stesso complesso residenziale dove è avvenuto il delitto e dove, come in una piece teatrale, vivono tutti i personaggi della vicenda.

Oltre all'uomo, sempre nella giornata di sabato, è stata ascoltata nuovamente anche Manuela Bianchi che dopo aver scoperto il corpo della suocera era stata sentita per oltre 20 ore in questura. Sia la coppia sia la donna si sono incontrati nel piazzale del Palazzo di Giustizia e sono poi tornati su auto separate in via del Ciclamino, scortati dagli investigatori della Mobile. Al momento, comunque, non ci sono ancora indagati per l'omicidio di Pierina e tutti sono stati ascoltati come persone informate sui fatti.

omicidio  paganelli 5 ottobre via del ciclamino

La giornata di sabato si è caratterizzata anche per un secondo colpo di scena che rende ancora più misterioso il delitto. Secondo quanto emerso nella mattinata di mercoledì, dopo un paio d'ore dal ritrovamento del cadavere, alla sorella della vittima che risiede a Ravenna sarebbe arrivata una telefonata anonima. Un uomo l'avrebbe minacciata di morte: "La prossima sarai tu". Un nuovo elemento su cui gli investigatori dovranno fare accertamenti per capire chi possa aver chiamato la donna e se, la minaccia, possa essere collegata all'omicidio e al ferimento di Giuliano Saponi.

Nel frattempo sono stati eseguiti i controlli a casa del consuocero di Pierina, Duilio Bianchi, e nel box. Entrambi gli ambienti erano stati sequestrati e sono stati riconsegnati all'anziano. Anche lui, venerdì, è stato ascoltato dagli inquirenti che hanno passato lunghe ore nell'abitazione dell'uomo presa in affitto alcuni mesi fa e che condivide col figlio. La Scientifica, quindi, nella giornata di sabato è tornata nuovamente sul posto e questa volta a essere analizzati minuziosamente sono il garage della 78enne e il suo appartamento.

Quanto alla dinamica del delitto, l'ipotesi privilegiata è che il killer nella tarda serata di martedì abbia attesto che Pierina Paganelli tornasse dall'incontro di preghiera dei Testimoni di Geova per aggredirla con oltre 15 coltellate. Un primo fendente ha raggiunto la vittima alla schiena poi gli altri colpi. Inutili i tentativi di Pierina di difendersi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pierina accoltellata a morte, il giallo del vicino di casa e delle minacce telefoniche

Today è in caricamento