rotate-mobile
Sabato, 2 Marzo 2024
Processo di appello

Luca Sacchi, l'accusa chiede la conferma delle condanne di primo grado

Luca Sacchi fu ucciso con un colpo di pistola alla testa nel 2019. Valerio Del Grosso, autore materiale del delitto, e il suo complice, Paolo Pirino a 25

Confermare le condanne di primo grado per l'omicidio di Luca Sacchi. È questa la richiesta del sostituto procuratore generale Francesco Mollace nella sua requisitoria del processo di Appello che vede imputati Valerio Del Grosso, autore materiale dell'omicidio, condannato a 27 anni, il suo complice Paolo Pirino, condannato a 25 anni come Marcello De Propris, che consegnò l'arma del delitto. Tra i condannati, anche la fidanzata di Luca Sacchi,  Anastasiya Kylemnyk, accusata di violazione della legge sugli stupefacenti, condannata a 3 anni. L'amico di Luca, Giovanni Princi, dopo l'omicidio fu arrestato e portato in carcere. Per questi fatti Princi ha concordato in appello una pena di tre anni.

Luca Sacchi fu ucciso con un colpo di pistola alla testa nella notte tra il 23 e 24 ottobre 2019 davanti a un pub nella zona di Colli Albani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luca Sacchi, l'accusa chiede la conferma delle condanne di primo grado

Today è in caricamento