rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Delitti eccellenti / Napoli

Salvatore Coppola ucciso a colpi di pistola nel parcheggio del discount

L'ingegnere, ex collaboratore di giustizia, è la vittima dell'agguato nel quartiere napoletano di San Giovanni a Teduccio. Aveva 66 anni. Gli hanno sparato al volto

Un ingegnere, ex collaboratore di giustizia, è stato ucciso ieri sera, martedì 12 marzo, nei pressi di un parcheggio nel quartiere napoletano di San Giovanni a Teduccio. In passato viveva sotto regime di protezione ed era tornato in tempi recenti. Un vero e proprio agguato. La vittima è Salvatore Coppola, 66 anni. Il corpo senza vita era riverso nel posteggio del discount maxistore Decò. Gli hanno sparato al volto.

Sul posto, in corso Protopisani, sono intervenuti agenti della Squadra Mobile di Napoli e del commissariato di San Giovanni. Forse i filmati degli impianti di videosorveglianza della zona potranno essere utili agli inquirenti per dare la caccia al killer o ai killer. Non ci sarebbero testimoni.

Coppola aveva iniziato a collaborare con la giustizia una quindicina di anni fa sulle organizzazioni camorristiche di Napoli Est nel settore immobiliare e su altre vicende non direttamente riconducibili alla criminalità di stampo mafioso. Si può parlare di "delitto eccellente". Coppola non si era risparmiato nel rivelare retroscena sugli interessi economici legati agli investimenti e alla speculazione edilizia, anche su presunte corruzioni per le autorizzazioni amministrative.

L'omicidio è avvenuto quasi contestualmente a un altro episodio, a corso Campano, a Giugliano in Campania, dove nei pressi di un supermercato un uomo è stato raggiunto da colpi d'arma da fuoco. Soccorso, è stato dichiarato dai sanitari dell'ospedale di Aversa fuori pericolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvatore Coppola ucciso a colpi di pistola nel parcheggio del discount

Today è in caricamento