Martedì, 23 Luglio 2024
Tragedia familiare / Catania

Litiga col fratello per il patrimonio e lo uccide a colpi di pistola

La vittima è Davide Vitale, 44 anni. In manette il fratello maggiore Rosario. Dopo avere spostato il cadavere dall'esterno al cortile interno della sua casa, è andato dai carabinieri e ha confessato

Una discussione, l'ennesima, degenera e si arriva al peggiore epilogo possibile: l'omicidio. A San Gregorio di Catania Davide Vitale, 44 anni, è stato ucciso nella notte tra mercoledì e giovedì a colpi di pistola. Arrestato per il delitto il fratello Rosario, 50 anni.

Davide non aveva un lavoro, era pregiudicato con problemi di dipendenza dalle droghe e in passato era stato sottoposto a Tso. Rosario, anche lui pregiudicato, lavora come cuoco. Ora risponde di omicidio aggravato.

4 foto pistola omicidio San Gregorio di CT

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, Davide nella notte si è presentato a casa del fratello e, rimanendo all'esterno, lo avrebbe minacciato con un coltello. È nata una violenta lite alla presenza anche del figlio ventenne di Rosario. Quest'ultimo avrebbe esploso 3 o 4 colpi di arma da fuoco contro il fratello centrandolo due volte: alla testa e al torace. Rosario dopo il delitto avrebbe preso il corpo del fratello e lo avrebbe spostato all’interno del cortile dell’abitazione. Solo dopo si è costituito ai carabinieri.

Le indagini hanno permesso di accertare che la pistola utilizzata per il delitto, è una Beretta calibro 9x21 con matricola punzonata, illegalmente detenuta, che è stata sequestrata per gli accertamenti tecnici del Ris di Messina, insieme al coltello che avrebbe portato con sé la vittima. 

Secondo quanto emerso i fratelli Vitale erano ai ferri corti da tempo per conflitti di natura familiare e patrimoniale. 

Continua a leggere su Today.it...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga col fratello per il patrimonio e lo uccide a colpi di pistola
Today è in caricamento