Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Sparatoria nel centro di Zurigo: italiano uccide la moglie in strada e poi si suicida

La sparatoria davanti a una filiale di una banca nel centro di Zurigo, dove la donna lavorava. Inizialmente si era pensato a un attacco terroristico, poi la scoperta

Un italiano di 38 anni, Danielo Nuzzo, ha ucciso la moglie, Irene Rizzo, sparandole in strada davanti a una banca nel centro di Zurigo e poi si è tolto la vita. Entrambi originari della provincia di Lecce, abitavano in Svizzera. 

La donna, 35 anni, lavorava nella filiale della banca Ubs davanti alla quale è stata uccisa. Dopo aver aperto il fuoco contro la moglie (almeno cinque gli spari sentiti, secondo quanto riportato da alcuni testimoni ai media svizzeri), Nuzzo si è poi portato l'arma alla testa e si è suicidato. Quando i soccorsi sono arrivati sul posto, l'uomo era già morto, mentre la donna respirava ancora ma è deceduta poco dopo. 

Secondo quanto riporta il quotidiano svizzero Blick, Danilo Nuzzo  e Irene Rizzo si sarebbero incontrati in un caffè vicino alla banca Ubs. Probabilmente, un luogo già prescelto per quello che poteva essere un incontro chiarificatore finito male, come scrive LeccePrima.

sparatoria zurigo ansa-2
(Il luogo della sparatoria nel centro di Zurigo - Foto Ansa) 

Inizialmente, si era pensato che la sparatoria potesse essere un attentato terroristico. L'area era stata subito circondata da auto e camionette della polizia, mentre i passanti fuggivano via terrorizzati. 

La notizia su LeccePrima

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria nel centro di Zurigo: italiano uccide la moglie in strada e poi si suicida

Today è in caricamento