rotate-mobile
Sabato, 1 Aprile 2023
Il dramma / Messina

Finanziere in pensione uccide la moglie e si suicida

È successo a Gioiosa Marea, in provincia di Messina. Le vittime avevano 61 e 65 anni

Un finanziere in pensione, Tindaro Molica Nardo, ha ucciso con alcuni colpi d'arma da fuoco la moglie, Maria Bonina Buttò, e poi si è tolto la vita. È successo nell'abitazione della coppia in contrada Acquasanta a Gioiosa Marea, comune del litorale tirrenico di Messina. A dare l'allarme sono stati i vicini di casa che hanno sentito gli spari. L'uomo, brigadiere, aveva 65 anni. La moglie ne aveva 61 ed era nota in paese per la sua attività di cuoca nelle strutture ricettive della zona.

I carabinieri sono entrati nell'appartamento della coppia trovandoli uno accanto all'altro, privi di vita. Sul posto sono intervenuti il medico legale e gli specialisti del Ris dei carabinieri (reparto investigazioni scientifiche) per avviare le indagini e fare chiarezza sull'accaduto. Le indagini sono coordinate dal procuratore generale di Patti, Angelo Cavallo. L'arma è stata trovata vicino all'ex finanziere.

Sgomento in paese per quanto accaduto: l'ex finanziere era stato visto ieri sera passeggiare in tranquillità sul lungomare in zona Canapè, come era solito fare. La coppia lascia due figlie.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finanziere in pensione uccide la moglie e si suicida

Today è in caricamento