rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Tragedia familiare / Napoli

Coppia trovata morta: lui giù dalla finestra, lei nel letto. Ipotesi omicidio-suicidio

Disposta l'autopsia sui corpi di Salvatore Mazzaluno, 76 anni, e della convivente Giuseppina Faiella, 97 anni. Secondo una prima ricostruzione lui ha colpito la donna e poi si è lanciato nel vuoto

Un uomo e una donna, conviventi, trovati morti a Napoli. Lui in strada, lei in casa. La tremenda ipotesi è quella dell'omicidio-suicidio. La tragedia si è consumata sabato 28 gennaio. Intorno alle 18 in via Luigi Landolfi è stato trovato il cadavere di Salvatore Massaluno, 76 anni. I primi rilievi dei carabinieri fanno ipotizzare che si sia lanciato dalla finestra della sua abitazione. Entrati in casa, i militari trovano il corpo senza vita di Giuseppina Faiella, 97 anni, sua convivente. L'anziana, secondo una prima ipotesi, è stata colpita alla testa con un oggetto ancora non individuato. 

Da qui l'ipotesi dell'omicidio-suicidio. L'uomo avrebbe prima colpito a morte la compagna e poi si sarebbe lanciato nel vuoto. Faiella e Maddaluno, entrambi napoletani, non avevano figli. I rilievi dei carabinieri sono ancora in corso. Le salme sono state sequestrate per le autopsie.

Tutte le notizie su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppia trovata morta: lui giù dalla finestra, lei nel letto. Ipotesi omicidio-suicidio

Today è in caricamento