rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Omicidi

Spara alla fidanzata e si toglie la vita: cosa sappiamo sul delitto di Tenno

Mattia Stanga, 24 anni ha ucciso Alba Chiara Baroni, di due anni più giovane, per poi rivolgere l'arma contro se stesso. I due stavano insieme da sei anni, ma forse negli ultimi tempi qualcosa si era rotto. Poco prima di ucciderla lui le avrebbe scritto un sms: "Voglio farla finita"

"Non se la prendeva mai" Mattia Stanga, il 24enne che ieri a Tenno, paese di poco più di duemila anime in provincia di Trento, ha sparato due, forse tre colpi contro la fidanzata Alba Chiara Baroni, di due anni più giovane, per poi puntare l’arma contro se stesso. Gli amici ricordano Mattia come una persona tranquilla, incapace  di un gesto del genere.

Nessuno a Tenno poteva immaginare un epilogo simile. Lei barista, lui operaio in una cartiera. Alba Chiara e Mattia stavano insieme da sei anni. Una storia lunga, iniziata quando erano poco più che adolescenti. Ma negli ultimi tempi qualcosa si era rotto. C'erano stati dei litigi. Forse lei voleva lasciarlo. Certo è che la coppia stava affrontando un periodo di crisi. 

"E' vero, c’era stato qualche diverbio", raccontano i carabinieri, "ma niente faceva pensare che potessero sfociare in un atto del genere". E invece ieri, poco prima delle 14, Mattia ha impugnato la sua Tactical 9x21, un'arma da tiro di fabbricazione cinese, e ha fatto fuoco. Due colpi finiti contro il muro, il terzo, fatale, ha raggiunto la ragazza. Dopo averla uccisa ha premuto di nuovo il grilletto per togliersi la vita. I corpi dei due ragazzi sono stati trovati nel bagno al piano superiore in un lago di sangue.

tenno-3-3

Omicidio di Tenno: la dinamica 

La dinamica del delitto è ancora al vaglio degli inquirenti che oggi svolgeranno nuovi esami balistici per rendere il quadro dell’omicidio ancora più chiaro. Secondo quanto ricostruito finora il ragazzo, finito il turno notturno alla cartiera di Riva del Garda, dove lavorava come dipendente, avrebbe invitato la ragazza nella casa dei genitori, vuota a quell'ora.

Omicidio a Tenno, spara alla fidanzata e si uccide

,

Il Corriere della Sera scrive che gli inquirenti stanno indagando su una telefonata arrivata sul telefono di Alba Chiara poco prima che si consumasse il dramma: "Voglio farla finita, voglio uccidermi", le avrebbe scritto Mattia. Ma si tratta per ora di un'indiscrezione priva di riscontri ufficiali. Certo è che Alba Chiara aveva fretta di vedere il suo fidanzato: lo dimostra il fatto che la sua Panda nera è stata trovata all’esterno dell’abitazione con la portiera ancora aperta.

Delitto di Tenno: le indagini sull'arma

Altri elementi utili alle indagini potrebbero arrivare dagli accertamenti sull’arma: si tratta di una semiautomatica per uso sportivo regolarmente registrata a suo nome. Quando l’ha comprata Mattia? Anche su questo dettaglio gli investigatori dovranno fare chiarezza. Ciò che resta sono due corpi senza vita, un dramma difficile da accettare per una piccola comunità come quella di Tenno, dove Alba e Mattia vengono ricordati da tutti come una bella coppia, due persone buone, belle, e soprattutto giovani. Secondo TrentoToday qualcuno in paese racconta anche di una convivenza imminente, in settembre: "Avevano già trovato una casa dove vivere insieme". Mattia era volontario presso i Vigili del Fuoco del paese. Gli stessi che ieri, chiamati dai carabinieri, hanno sfondato la porta per entrare, quando ormai era troppo tardi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara alla fidanzata e si toglie la vita: cosa sappiamo sul delitto di Tenno

Today è in caricamento