rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Omicidi

Omicidio di Tenno, l'abbraccio delle famiglie di Alba e Mattia dopo la tragedia

Il paese scosso dalla morte dei due fidanzati. Di fronte al parroco ed al sindaco le due famiglie hanno voluto incontrarsi per provare ad affrontare il drammatico lutto, insieme

Si sono incontrate ieri le famiglie di Anna Chiara Baroni e Mattia Stanga per un abbraccio dopo l'immenso dolore per la perdita dei loro due figli. Lui, 24 anni, ha sparato due, forse tre colpi contro la sua fidanzata 22enne, uccidendola. Poi ha rivolto l’arma contro se stesso e ha fatto di nuovo fuoco.

Un delitto che ha sconvolto tutta la comunità di Tenno, paesino di poco più di duemila anime in provincia di Trento. La vicenda giudiziaria si è chiusa confermando l'ipotesi emersa da subito: si è trattato di un omicidio suicidio. Il movente andrebbe ricercato nella crisi di coppia che i due giovani da qualche tempo stavano vivendo: Alba e Mattia stavano insieme da sei anni.

Omicidio a Tenno, spara alla fidanzata e si uccide

Una storia lunga, iniziata quando erano poco più che adolescenti, ma che stava volgendo al termine. Ma nessuno a Tenno poteva immaginare un epilogo simile: i corpi dei due giovani ritrovati nel bagno della casa del giovane in un lago di sangue. E quattro bossoli sul pavimento. 

Il nulla osta per la sepoltura è arrivato ieri pomeriggio dopo quattro giorni di indagini in cui gli inquirenti hanno scandagliato ogni dettaglio delle ultime ore dei due. Di fronte al parroco ed al sindaco le due famiglie hanno voluto incontrarsi per provare ad affrontare il drammatico lutto, insieme.

La notizia su TrentoToday

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Tenno, l'abbraccio delle famiglie di Alba e Mattia dopo la tragedia

Today è in caricamento