rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Bagheria / Palermo

Strangolata dalla figlia 17enne: gli psicofarmaci e le 5 ore di buio nella confessione

La giovane studentessa liceale aveva chiamato le forze dell'ordine spiegando che la madre si era suicidata. Poi il crollo e la confessione

Si dovrebbe svolgere giovedì 5 dicembre l'udienza di convalida del fermo per omicidio volontario nei confronti della diciassette accusata di avere ucciso la madre, la notte tra l'1 e il 2 gennaio a Bagheria in provincia di Palermo. Domani, invece, sarà conferito l'incarico per l'autopsia.

La ragazza, studentessa in un liceo di Bagheria, ha trascorso la notte in una casa protetta a Caltanissetta dopo essere stata sottoposta a un lungo interrogatorio da parte della procuratrice dei minori, Claudia Caramanna, e degli investigatori della squadra mobile di Palermo, affiancata anche da uno psicologo e da un difensore d'ufficio. La ragazza dopo essersi contraddetta diverse volte, non ha retto e ha confessato l'atroce gesto nei confronti della madre, Teresa Spanò, 55 anni, insegnante elementare.

Le due litigavano spesso con urla percepite anche dai vicini. Anche la sera dell'1 gennaio. Ma alcuni punti non tornano. Per questo le indagini proseguono per ricostruire i fatti e un buco di almeno cinque ore, cioè dalle 3 di notte (quando sarebbe avvenuto il fatto) e le 8 quando è la stessa minore ad allertare le forze dell'ordine. In un primo momento ha parlato di suicidio della madre con psicofarmaci. Poi, invece, le ammissioni dopo alcune ore di interrogatorio. Sarebbe stata lei a uccidere la madre forse strangolandola. Anche per verificare se nel corpo dell'insegnante possano esserci tracce di psicofarmaci (che potrebbero avere avuto un effetto stordente sulla vittima) la procuratrice Caramanna, che coordina le indagini, domani conferirà l'incarico per l'esecuzione dell'autopsia che dovrebbe chiarire pure le cause del decesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strangolata dalla figlia 17enne: gli psicofarmaci e le 5 ore di buio nella confessione

Today è in caricamento